Musica nelle corti. Marcello Colasurdo & Paranza a Sommana

Musica nelle corti. Marcello Colasurdo & Paranza a Sommana

Pietro Battarra

– E’ certo un altro appuntamento del Settembre al Borgo targato Enzo Avitabile da non perdere quello di stasera nel Palazzo Alois di Sommana. E’ qui che alle ore 19 per il ciclo Musica nelle corti ci sarà il concerto di Marcello Colasurdo & Paranza. Personaggio eclettico, Colasurdo è una figura di punta della musica popolare campana fin dagli anni 70. Ha esordito con I Zezi e dato vita a diverse realtà della musica tradizionale, da Spaccapaese alla più recente Paranza.

Avion_TravelPer questa sera poi alle ore 21 il Settembre a Borgo ospita gli Avion Travel sul palco del Teatro della Torre. La band casertana ritorna dal vivo per presentare “Privé”, il nuovo progetto discografico, un lavoro perfettamente fedele al profilo indipendente che ha sempre caratterizzato il gruppo negli anni. Un album ricco di emozioni anche perché tra le firme di quattro canzoni c’è il chitarrista Fausto Mesolella, scomparso lo scorso anno.

Sul palco, insieme a Peppe Servillo (voce), ci saranno: Mario Tronco (tastiere), Duilio Galioto (piano e tastiere), Peppe D’Argenzio (sax), Ferruccio Spinetti (contrabbasso) e Mimì Ciaramella (batteria).

A seguire, dalle 23,30 al Duomo di Casertavecchia, il virtuoso delle launeddas Luigi Lai, il più grande suonatore dello strumento tipico della tradizione musicale sarda erede della scuola del Sarrabus. Al Festival sarà in scena con Fabio Vargiolu, polistrumentista sardo.

Il programma completo di oggi giovedì 6 settembre prevede anche un momento dedicato alla scrittura nell’ambito del ciclo «Il Sud non è magia» a cura del giornalista Luigi Ferraiuolo. Nella Chiesa dell’Annunziata alle ore 20, sarà la volta di uno speech unico per Caserta e il Sud. Protagonista è Giuseppe Mingione, docente all’Università di Parma, tra i matematici di maggiore impatto al mondo negli ultimi decenni secondo le banche dati di riferimento internazionale. Il tema è «La matematica, un’amica (quasi) invisibile che ci segue ovunque».

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9697 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Teatro d’agosto a Caserta? “Scavalca montagne” per arrivare

Claudio Sacco – Ad agosto il teatro fa tappa nelle frazioni casertane. Ha questo obiettivo “Scavalcamontagne”, l’iniziativa promossa dal Comune di Caserta e in particolare dal sindaco di Caserta, Carlo Marino

Arte

Madre Factory, in esposizione le opere di Temitayo Ogunbiyi

Pietro Battarra -È visitabile da oggi “Giocherai nel quotidiano, correndo”, l’installazione commissionata dalla Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee all’artista Temitayo Ogunbiyi durante il lockdown, e realizzata a distanza per Madre Factory 2020.

Cultura

Junior Original Concert, sul palco i giovani talenti casertani

Maria Beatrice Crisci – Ci saranno anche due talenti casertani tra i giovani Compositori del Junior Original Concert. Si tratta di Laura Canzano e Domenico Letizia. L’appuntamento è per domani