Nove piccoli sorsi di mare, fuori il primo album di  Amada

Nove piccoli sorsi di mare, fuori il primo album di Amada

Emanuele Ventriglia

-È fuori «Nove Piccoli Sorsi di Mare», il primo album della cantautrice napoletana Amada (Annalisa Madonna). Il disco, prodotto dal bassista e compositore Giacomo Pedicini, è un progetto in cui 6 lingue, sonorità popolari e strumenti moderni si fondono insieme in un risultato dal sapore internazionale e, soprattutto, originale.

La tracklist è composta da nove brani: «Beatriz e o Beijaflor», «Minha sereia», «Cache Cache», «Mirabilisv», «Amor cruel», «A festa da morti», «Milonga inglés», «La mujér de mi mujér», «Canta um tango». Le lingue utilizzate per i testi sono francese, spagnolo, portoghese, creolo capoverdiano, italiano e siciliano di Catania. Con le sue liriche, Amada attraversa quella zona oscura frutto della fertilità dell’inquietudine, interpreta lo spirito dei tempi e ne comunica le radici, le intesse di sofferenza per poi accudire gli ascoltatori col suo canto ammaliante. Gli arrangiamenti di world music mettono accuratamente in risalto i conflitti e le contrapposizioni di antichissime e recenti culture, di vecchie e nuove città, di porti dimenticati e nuovi paesaggi, in un contesto in cui la vita ha la sua ragione d’essere.

All’album hanno partecipato anche Valerio Middione (Chitarre), Francesco di Cristofaro (Fisarmonica e flauto), Francesco Manna (Percussioni e zabumba) e Silvio Vassallo (Batteria). Quest’ultimo si è occupato anche del mix e del master presso il Little Green House Studio di Napoli, in cui sono state anche registrate gran parte delle tracce. La copertina è stata realizzata da Patrizio Sgueglia e le foto sono state scattate da Fabiana Liguori.

Amada, napoletana, ha sempre mostrato amore per le lingue e i linguaggi del mondo. Nella sua lunga carriera di interprete ha più volte duettato con la cantante israeliana Noa. Nel 2003 è artista Sony con la formazione «Permiso Extraordinario», nel 2005 fa parte della compagnia teatrale «Stone dancerinc» a Londra e nel 2013 come autrice e cantante debutta a Broadway con lo spettacolo «T’Ammore».

Giacomo Pedicini, già collaboratore di Joe Barbieri e Nino Buonocore, è componente del gruppo Spaccanapoli prodotto dalla Real World di Peter Gabriel. Pedicini è stato membro fondatore e produttore dei Driving Mrs. Satan e dei Kantango.

È proprio con i Kantango che nasce la voce di Amada, interprete del brano «Dejame», scritto dallo stesso Pedicini con Joe Barbieri, per «Ida Y Vuelta», album del 2010 in cui la sua voce si trova accanto a quelle di Lura, Susana Baca, Rupa e alla fisarmonica di Richard Galliano.

About author

emanuele ventriglia
emanuele ventriglia 364 posts

Emanuele Ventriglia - Musicista e cantautore, studia la chitarra e canta fin da bambino. Iscritto alla facoltà di Lettere Moderne dell'Università Vanvitelli, ama l’arte e la creatività in tutte le loro forme. Oltre al portare avanti il suo progetto musicale, ha avviato un percorso di formazione di Marketing e Comunicazione.

You might also like

Primo piano

Salotto a Teatro, ospiti Sergio Rubini e Musica da Ripostiglio

Pietro Battarra ph Pino Attanasio -Sabato 26 febbraio alle 18,30 al Teatro Comunale di Caserta nuovo appuntamento del ciclo “Il Salotto a Teatro”, la serie di incontri tra i protagonisti

Attualità

Reggia, presidio della Fillea Cgil contro il contratto pirata

Il presidio che la Fillea Cgil di Caserta e regionale Campania ha tenuto oggi 19 settembre nei pressi della Reggia di Caserta ha visto, a base di tale iniziativa, le

Giordani News

Giordani, FutureLabs, corsi di didattica a distanza per i docenti

Claudio Sacco -L’ITI-LS Giordani diretta dalla professoressa Antonella Serpico è scuola polo FutureLabs per le province di Caserta, Avellino e Benevento, in seguito all’autorizzazione del Ministero dell’Istruzione avvia i corsi