Planetario Caserta, al via il corso di formazione in 5 appuntamenti

Planetario Caserta, al via il corso di formazione in 5 appuntamenti

-Da giovedì 21 settembre inizierà al Planetario di Caserta il corso gratuito di formazione “Azioni educative creative e interattive nei musei scientifici e non”Il corso è stato bandito 2 mesi fa (iscrizioni terminate il 10 settembre) e ha incontrato un vasto interesse, come viene illustrato dal professore Luigi A. Smaldone, direttore scientifico del Planetario: «Con grande soddisfazione abbiamo ricevuto 36 candidature, di cui 32 confermate tra le tre categorie di destinatari previste (curatori scientifici, responsabili del servizio educativo, educatori e comunicatori museali; docenti di ruolo di scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado, studenti del triennio di scuole secondarie di 2° grado), provenienti dalle province di Caserta, Avellino, Benevento, Napoli, afferenti a sette musei, nove diverse istituzioni scolastiche».

Enzo Battarra, assessore alla Cultura del Comune di Caserta, ente proprietario del Planetario, ricorda: «Il corso è una delle azioni che danno spessore e prospettiva di futuro al progetto PNRR ideato e co-progettato dai tecnici del Comune con il personale del Planetario di Caserta ed è stato concepito per far sì che il Planetario diventi sempre più organico alla rete di siti museali del nostro territorio condividendo in pieno gli obiettivi che guidano dal 2009 il Sistema Museale Terra di Lavoro».

Il corso prevede 5 appuntamenti, fino al 26 ottobre, per complessive 25 ore, in gran parte di attività laboratoriali e cooperative. Fornirà ai partecipanti le competenze indispensabili per orientare le attività dei musei (specie di quelli scientifici) e delle scuole verso azioni più moderne di educazione al patrimonio culturale, basate su maggiore interattività, partecipazione e coinvolgimento dei giovani, soprattutto costruendo percorsi differenziati per contenuti, tempi e strategie di comunicazione a seconda delle diverse fasce di competenza. I lavori saranno aperti dalla professoressa Nadia Barrella (professore ordinario di Museologia, Università degli Studi della Campania Vanvitelli) che approfondirà il tema “Il museo moderno come servizio culturale e sviluppo di azioni educative innovative”. La gran parte delle ore del corso saranno affidate al professore Vincenzo Di Maria, designer con formazione internazionale, fondatore di “Commonground people”, docente a contratto dell’Università degli Studi di Bologna “Alma mater studiorum”, facilitatore di processi di ideazione e gestione in musei, centri culturali, imprese, esperto di pensiero laterale, creatività e strategie cooperative.

Il corso è attuato in collaborazione con l’associazione temporanea di scopo “Planetario di Caserta”, costituita tra Istituto Tecnico Statale Buonarroti, Istituto Comprensivo Vanvitelli e Istituto Comprensivo “Ruggiero – 3° Circolo” di Caserta.

Comunicato stampa

About author

You might also like

Comunicati

Pulcinella, candidata nella lista Unesco dei beni immateriali

–Pulcinella, patrimonio dell’Umanità! Incontro con il Comitato per la candidatura della maschera di Pulcinella alla lista UNESCO dei beni immateriali. E’ questo il tema del prossimo incontro di PulciNellaMente che si terrà giovedì

Arte

Cyfest, arte e tecnologia si incontrano alla Reggia di Caserta

Maria Beatrice Crisci – Il Cyfest è il più importante festival russo di arte e tecnologia. Arriva per la prima volta in Italia e sceglie la Reggia di Caserta. L’inaugurazione è

Primo piano

Villaggio dei Ragazzi, premiati gli studenti più meritevoli

(Comunicato stampa) -Si è tenuta stamane l’ormai consueta cerimonia di premiazione degli studenti della Fondazione che hanno conseguito con la votazione massima (100/100 e 100/100 con lode) la maturità per l’A.S. 2023/24.