Prefettura e Ordine giornalisti: no alle intimidazioni alla stampa

Prefettura e Ordine giornalisti: no alle intimidazioni alla stampa

(Comunicato stampa) -Il Prefetto di Caserta, Giuseppe Castaldo, ha presieduto nella mattinata odierna una riunione di coordinamento delle Forze di Polizia con l’obiettivo di prevenire e contrastare il fenomeno degli atti intimidatori nei confronti dei giornalisti nella provincia di Caserta, alla quale è intervenuto anche Il Presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania Ottavio Lucarelli.

Secondo l’ultimo report diffuso dall’ “Osservatorio permanente” costituito presso il Ministero dell’Interno per il monitoraggio del fenomeno, nel primo semestre 2023, rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente, è emerso un trend in diminuzione del 28% a livello nazionale.
Tuttavia, nel territorio casertano continuano a registrarsi alcuni episodi di minacce ed intimidazioni, attentamente esaminati durante l’incontro.

Il Prefetto Castaldo ha confermato la massima attenzione sul tema, sia in chiave preventiva che repressiva, per garantire il rispetto della libertà di stampa e il diritto all’informazione dei cittadini. “Esprimo vicinanza e solidarietà nei confronti dei rappresentanti della stampa, ai quali rivolgo l’invito di segnalare tempestivamente ogni situazione di rilievo, per consentire di individuarne immediatamente gli autori. È fondamentale condividere il più possibile le informazioni tra Forze di polizia e stampa, per fornire un contributo concreto all’attività di monitoraggio e analisi del fenomeno”.

Il Presidente Lucarelli ha rivolto un ringraziamento al Prefetto e ai vertici provinciali delle Forze di polizia per la sensibilità delle Istituzioni e per l’azione messa in campo in provincia di Caserta, che rappresenta un segnale prezioso per l’intera categoria.
La collaborazione tra Prefettura, Forze dell’ordine e Ordine dei Giornalisti della Campania proseguirà anche attraverso future occasioni di incontro.

About author

You might also like

Attualità

Il Made in Italy si tinge di rosa, lo dice una indagine della Cna

Alessandra D’alessandro -Nel nostro Paese crescono le imprese in rosa. Le donne imprenditrici sono il 26,8% del complesso di titolari, amministratori e soci d’impresa. Ad affermarlo è un’indagine della CNA.

Arte

Pasolini 22-22, artisti casertani in mostra a Giffoni Valle Piana

Luigi Fusco -Pier Paolo Pasolini: i suoi 100 volti, è il titolo che da forma e sostanza ad uno dei progetti artistici più attesi dell’anno, la cui organizzazione è stata

Primo piano

Donazione organi, un gesto di grande generosità

Luigi D’Ambra Decidere di donare i propri organi e tessuti dopo la morte è un gesto di grande generosità. Così facendo si dona ad uno o più pazienti, in molti