Progetto Semi alla Reggia, il via con le serre borboniche

Progetto Semi alla Reggia, il via con le serre borboniche

Luigi Fusco

-Manca poco alla presentazione di SEMI – Sviluppo e Meraviglia d’Impresa, il progetto nato in seno alla Reggia di Caserta e finalizzato alla riqualificazione e alla valorizzazione del suo grande patrimonio storico-artistico e culturale, ma anche dei suoi possibili sviluppi economici e produttivi. L’appuntamento è previsto il 7 luglio prossimo su piattaforma zoom e sarà possibile partecipare all’iniziativa iscrivendosi al link https://bit.ly/SEMI_iscrizionewebinar.

Dalle 10.30 alle 12.30, nel corso dell’incontro, verranno affrontati genesi e obiettivi del progetto e verranno analizzate alcune case history di successo, sia italiane che internazionali.

Il bando, già illustrato agli inizi di giugno, riguarda la pianificazione di un programma che contenga una serie di eventi che diano un nuovo impulso economico alla Reggia tramite l’apposita creazione di un partenariato pubblico-privato che unisca il mondo dell’impresa con quello della ricerca.

Il progetto prende le mosse da un annuncio dedicato alla riqualificazione delle serre borboniche ed è rivolto alle aziende florovivaistiche che, in particolare, sono specializzate nella manutenzione, nel recupero e nella valorizzazione dei giardini e dei parchi storici. Contestualmente è destinato alle associazioni di categoria, alle cooperative sociali, alle università e ai soggetti del settore che hanno intenzione di aderire all’iniziativa, dando vita, nel contempo, ad alcune Associazioni Temporanee d’Impresa che siano solide e durature durante il percorso di svolgimento del progetto.

A partire dalla fine di luglio verranno, inoltre, promossi alcuni bandi per la gestione di ulteriori e specifiche aree del patrimonio della Reggia borbonica. In particolare si farà riferimento alle attività legate agli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’ONU. 

Lo scopo è la definizione di un’appropriata programmazione che la Direzione del plesso vanvitelliano sta delineando da qualche anno, con l’intento di promuovere l’adozione di strategie e percorsi sostenibili finalizzati a una diversa gestione del Parco Reale e di tutti gli altri spazi produttivi interni o comunque legati al museo stesso.  

About author

Luigi Fusco
Luigi Fusco 1070 posts

Luigi Fusco - Docente di italiano e storia presso gli Istituti Superiori di Secondo Grado, già storico e critico d’arte e guida turistica regione Campania. Giornalista pubblicista e autore di diversi volumi, saggi ed articoli dedicati ai beni culturali, alla storia del territorio campano e alle arti contemporanee. Affascinato dal bello e dal singolare estetico, poiché è dal particolare che si comprende la grandezza di un’opera d’arte.

You might also like

Cultura

Buona la prima! Si replica il 29 l’Open Day al “Manzoni”

(Redazione) – Ormai le scuole promuovono sempre più gli alunni ma anche se stesse. Dopo il successo dell’Open Day di domenica scorsa, la preside del liceo “Manzoni” di Caserta Adele

Comunicati

Secondo Open Day Manzoni, l’offerta formativa ha due novità

(Comunicato stampa) – Secondo Open Day Liceo “Manzoni”: un’offerta formativa, che si arricchisce di due nuovi nati. In arrivo il secondo Open Day del Liceo “Manzoni” di Caserta, domenica 28

Primo piano

Giochi d’Autunno di Matematica, l’evento al Capol D.D. di San Nicola

(Redazione) -La Matematica non è un gioco, ma i giochi possono rivelarsi alleati preziosi per coinvolgere, imparare, aiutare, divertire e proporre. Con questo spirito costruttivo gli alunni della scuola secondaria