Prosit 1990, il pranzo della domenica a due passi dalla Reggia

Prosit 1990, il pranzo della domenica a due passi dalla Reggia

Enzo Battarra

Prosit 1

Bonbon di quaglia

Prosit 2

Tagliolini con torzella

– Se una domenica d’inverno un viaggiatore volesse trovare al riparo della Reggia un ristorante dove poter pranzare in maniera sontuosa, non ha che da fare pochi passi e addentrarsi nel quadrilatero della cultura casertana. È questo il quartiere della Santella, un nome che nasce da una cattiva pronuncia di Sant’Elena. Qui è sedimentata la storia di Caserta, ma anche il suo folklore religioso e al tempo stesso le ricerche più innovative nel campo dell’arte. E ora, tra decine di cocktail bar, l’antico Villaggio Torre si apre anche alla gastronomia di qualità. Ha trovato qui sede un ristorante che è storia della cucina in Terra di Lavoro. È Prosit 1990, a condurlo il gastronomo Giuseppe Russo e sua moglie Annangela Cipriano.

Prosit 4

Filetto di maiale

Prosit 5

Bavarese al Falernum

Questo il racconto dell’ultimo pranzo domenicale, tutto incentrato su territorio e stagionalità. Entrée con un bonbon di quaglia con asparagi e misticanza bio. E qui “Peppone” si preoccupa di accompagnare il piatto e i successivi con un Valpolicella classico Le Ragose del 2014. Poi, tagliolini con torzella, burrata e patata viola, garbato e gustoso omaggio all’antica zuppa casertana di torzella e patate. A seguire gli agnolotti di asparagi e ricotta con mimosa d’uovo (nella foto di copertina). E poi ancora il filetto di maiale nero casertano su carpaccio di carciofi mammola. Il tutto dà piacevolezza al palato senza rinunciare alla leggerezza. C’è la voglia di assaggiare anche la bavarese di Elixir Falernum, il pregiato liquore dell’Antica Distilleria Petrone di Mondragone. Il dolce è guarnito e insaporito dall’arancia candita. Sarebbe stato un vero oltraggio rinunciare.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9739 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Arte

Settembre al Borgo è arte. I quadri di Roche, le foto di Festa

Claudio Sacco  – In questa 47esima edizione del Settembre al Borgo l’arte diventa coprotagonista insieme con gli spettacoli di musica, i concerti, i recital e la rassegna di scrittura. Due le

Primo piano

Questi fantasmi! La commedia di Eduardo al Teatro Garibaldi

Pietro Battarra – Domenica 7 gennaio alle ore 18,30 al Teatro Garibaldi di Santa Maria Capua Vetere andrà in scena Questi Fantasmi! di Eduardo De Filippo, con la regia di

Primo piano

Sorpresa! Fabrizio Corona sul palco di Un’Estate da Belvedere

Maria Beatrice Crisci -La prima serata della ottava edizione della rassegna Un’Estate da Belvedere inizia alla grande. Il festival diretto da Massimo Vecchione organizzato daLwr S.r.l. ha riservato al pubblico accorso