Qr Code per Sant’Arpino, la presentazione al Palazzo Ducale

Qr Code per Sant’Arpino, la presentazione al Palazzo Ducale

Alessandra D’alessandro

-A Sant’Arpino visitare i monumenti e scoprire la loro storia sarà facilissimo, basterà scannerizzare un codice a barre bidimensionale con lo smartphone. Inquadrando il Qr Code, infatti, si aprirà un collegamento con il sito internet istituzionale del Comune da cui si potrà leggere la storia del monumento, strada o Chiesa di interesse. L’iniziativa verrà presentata, domenica 27 novembre, nel Palazzo Ducale “Sanchez de Luna”, si tratta del “Progetto Multimediale Innovativo QR code” per la valorizzazione dei monumenti cittadini. Alla cerimonia di presentazione sarà presente il Capo Delegazione FAI di Caserta Dante Specchia che ha concesso il patrocinio all’iniziativa ritendendo che i Qr Code sono utilizzati in molti musei e siti archeologici e rappresentano un modo rapido per valorizzare il patrimonio storico attraverso tecnologie di massa facili da usare. L’iniziativa è stata possibile grazie all’impegno dell’Amministrazione comunale del Sindaco Ernesto Di Mattia, ed alla collaborazione della Pro Loco guidata da Aldo Pezzella, fortemente voluta dall’assessorato alla cultura retto dal giovane assessore Giovanni Maisto. La presidente del Consiglio Comunale, Ivana Tinto spiega: «Attualmente i monumenti interessati sono la Chiesa di S. Elpidio, il Palazzo Ducale, la Chiesa di San Canione, il Vico Santa Loja, la Chiesa di San Francesco di Paola, la Madonna della Lettera, la Madonna Lactans, il Palazzo Zarrillo, il Palazzo de Muro e Via Compagnone. Il cittadino o il turista potrà dirigere la fotocamera del cellulare, o il tablet, sul codice Qr Code e potrà leggere gratuitamente la storia del sito di interesse sul suo dispositivo». Il sindaco e l’assessore Maisto raccontano: «Questo progetto rappresenta un ulteriore passo in avanti per sviluppare politiche di promozione turistica e di accoglienza del nostro territorio. In questa iniziativa, che ha ricevuto il patrocinio del FAI, coinvolgeremo anche la scuola. La dirigente Maria Debora Belardo ha risposto con entusiasmo al nostro invito». Questa iniziativa è una delle poche che, in provincia di Caserta, utilizza il sistema dei codici bidimensionali per promuovere i siti d’interesse culturale presenti sul territorio comunale. Aldo Pezzella dichiara: «Questo progetto è stato sostenuto dalla Proloco, con l’intento di valorizzare il nostro patrimonio artistico e culturale utilizzando oltre ai normali mezzi di comunicazione anche quelli tecnologicamente innovativi come lo strumento del Qr Code. Ad una comunicazione tradizionale, affianchiamo anche quella digitale». 

About author

Alessandra D’alessandro
Alessandra D’alessandro 305 posts

Alessandra D'alessandro - Pubblicista. Laurea triennale all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, facoltà di Lettere indirizzo linguaggi dei media. Ha frequentato il liceo classico Giannone a Caserta. Ha conseguito certificazioni di lingua inglese presso Trinity College London. Attualmente collabora nell’azienda familiare occupandosi di social media, comunicazione e fashion buying. Interesse spiccato per il mondo della moda, il giornalismo, la comunicazione e la cultura olfattiva.

You might also like

Salute

Ordine Medici Caserta, corsi su terra dei fuochi ed emergenza

Maria Beatrice Crisci – Riprendono le attività formative all’Ordine provinciale dei medici-chirurghi e degli odontoiatri di Caserta, di cui è presidente la dottoressa Maria Erminia Bottiglieri. Mentre è in avanzata

Cultura

Terrazzo degli Dei, con l’Appia Day escursione sul Tifata

Luigi Fusco -Si arricchisce il carnet degli appuntamenti in occasione dell’Appia Day – edizione 2022, manifestazione prevista per domenica 2 ottobre e che coinvolge diversi enti pubblici e privati impegnati

Cultura

Buona la prima! Si replica il 29 l’Open Day al “Manzoni”

(Redazione) – Ormai le scuole promuovono sempre più gli alunni ma anche se stesse. Dopo il successo dell’Open Day di domenica scorsa, la preside del liceo “Manzoni” di Caserta Adele