Reggia, riapertura tra audio racconti e nuovo regolamento

Reggia, riapertura tra audio racconti e nuovo regolamento

Visita all’insegna della suggestione con gli audio racconti delle bellezze del Parco Reale e del Giardino Inglese. La Reggia di Caserta è pronta ad accogliere i suoi pubblici. 

Seppur con le rigide limitazioni imposte dal Covid-19 relative a prenotazioni online, divieto di assembramento e mascherine, con la riapertura verrà mostrato, in piccola parte, il lavoro di questi mesi. Podcast per esplorare con occhi diversi il parco, orientamento di base e regolamento di visita illustrato che, attraverso “Menino”, sotto gli occhi increduli di Re Carlo, Luigi Vanvitelli, Maria Amalia e Maria Carolina, stigmatizza tutti i comportamenti dannosi e irrispettosi verso questo luogo. 

La Reggia di Caserta, da domani, accompagnerà i visitatori alla scoperta del suo eccezionale patrimonio artistico e naturale inaugurando una nuova serie di audio racconti. Si comincia con il racconto delle bellezze del Parco Reale e del Giardino Inglese, dalla Castelluccia alla via d’Acqua e alla Fontana di Diana e Atteone, dal Criptoportico al Bagno di Venere, fino alla descrizione del raro e prezioso patrimonio botanico del Museo verde.

A narrare tanta bellezza le voci degli attori del Teatro Civico 14, che hanno partecipato a un’iniziativa sperimentale di coinvolgimento attivo delle associazioni culturali, che proseguirà nell’ottica di coinvolgere tutte le realtà del territorio in base a un principio di rotazione.

In attesa del nuovo e articolato progetto di segnaletica del Complesso, la riapertura ha previsto il rinnovo della segnaletica esistente per consentire l’orientamento nei percorsi e la chiarezza sulle regole comportamentali. Semplici norme per rendere più piacevole la permanenza del pubblico,senza mai dimenticare la vulnerabilità del patrimonio storico, artistico e vegetale e la responsabilità collettiva nel dover trasmettere questa eredità culturale unica al mondo.  

E’ stato infatti istituito il nuovo regolamento di visita, scaturito da un’analisi delle necessità di salvaguardia del Palazzo Reale e del Parco Reale, anche mediante il confronto con il personale interno. Il Complesso monumentale ha subìto negli anni profonde trasformazioni. Si è ritenuto importante, dunque, partire da un’attenta rilettura della precedente disciplina e da una valutazione delle attuali modalità di fruizione degli spazi, delle prospettive di sviluppo, dell’esperienza di visita e delle esigenze dei diversi pubblici così come richiede il museo contemporaneo. Nel processo di rivisitazione fondamentali sono state le segnalazioni ricevute dai visitatori nel corso degli ultimi mesi. ​Il progetto è stato concepito come stimolo al comportamento e all’atteggiamento collaborativo. Per questo non è un mero elenco di prescrizioni e restrizioni. 

Si è inoltre scelto di illustrarlo. Dalla fantasiosa matita di Davide Racca, assistente alla vigilanza della Reggia di Caserta, è nato così “Menino”, prendendo spunto da un personaggio realmente esistito. Il guascone, irriverente e irrispettoso, è convinto di poter fare ciò che vuole all’interno del Museo. Il personaggio è il protagonista di vignette ironiche con le quali si mostra cosa non è consentito fare. Non cartelli di divieto, ma disegni colorati e scherzosi dei comportamenti non consentiti. Con un pizzico di esagerazione, per stimolare l’insofferenza collettiva a comportamenti irriguardosi.

Ciascuna sezione del regolamento di visita è, inoltre, introdotta dal ritratto di alcune delle personalità che hanno fatto la storia della Reggia di Caserta. Carlo di Borbone dà il suo benvenuto alla sua Casa Reale, Luigi Vanvitelli invita a rispettare i luoghi che lui stesso ha progettato con tanta cura e impegno, Carolina Murat fa gli onori di casa agli Appartamenti Reali, mentre Maria Amalia di Sassonia e Maria Carolina d’Austria accolgono i visitatori del Parco Reale e del Giardino Inglese.

Lo scopo è sensibilizzare al rispetto verso i luoghi della cultura e catturare anche l’attenzione dei bambini, ma, ci auguriamo,soprattutto dei pubblici meno accorti. Uno strumento in più per garantire un’esperienza di visita gradevole e serenae diffondere la consapevolezza di essere in luogo magico, patrimonio dell’umanità.​

Il nuovo regolamento (integrato dalle prescrizioni anti Covid 19), le vignette e i podcast saranno consultabili dal sito istituzionale della Reggia di Caserta.

Comunicato stampa

​​

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 5881 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

“My Italy”, all’Anfiteatro Campano con l’artista Mark Kostabi

Claudio Sacco – L’artista Mark Kostabi e il regista Bruno Colella saranno ospiti mercoledì 5 luglio alle ore 21 all’Anfiteatro Campano di Santa Maria Capua Vetere in occasione della proiezione

Salute

Forum Bsb. Al via la tre giorni dedicata allo star bene

(Claudio Sacco) – Con la cerimonia inaugurale si è alzato il sipario sulla tre giorni del Forum Bsb Benessere, Salute e Bellezza in corso fino a domenica 15 gennaio al

Primo piano

Festa del cioccolato, il Natale a Caserta si apre con dolcezza

Maria Beatrice Crisci – «La quarta edizione della Festa del Cioccolato artigianale Chocolate Days si chiude con un bilancio estremamente positivo. Questo conferma anche il successo degli anni scorsi per

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply