Reggia, un San Valentino in nome dell’amore per la Natura

Reggia, un San Valentino in nome dell’amore per la Natura

Luigi Fusco

Anche alla Reggia di Caserta si festeggia San Valentino, in nome dell’amore per la Natura. In occasione della ricorrenza degli innamorati, lunedì 14 febbraio, a partire dalle 10.30, presso il Giardino all’Inglese verranno messe a dimora le nuove alberature storicamente documentate. All’evento prenderanno parte il direttore generale della Reggia Tiziana Maffei e i partner dell’iniziativa. Insieme renderanno omaggio alla ricorrenza di San Valentino condividendo le ragioni del progetto con i visitatori del museo e gli addetti alla stampa. 

La scelta della data per la manifestazione non è stata casuale, poiché la festa dell’amore è da intendersi come una sorta di annunciazione alla primavera imminente e pertanto un tramite che conduce alla ciclicità della vita così come della natura. In questo contesto si inserisce appieno il programma del Museo Verde della Reggia, considerato un vero e proprio tesoro vivente in quanto vi sono raccolte migliaia di piante di grande pregio e di antiche origini.

A conclusione degli interventi già inaugurati, lunedì verrà completata la messa a dimora delle nuove alberature. Attraverso la sinergia progettuale pubblico-privato, con la sponsorizzazione tecnica di Ellemme Spa di Napoli e la collaborazione di Eurogiardinaggio di Nicola Maisto srl, sono quattro le specie che troveranno casa nel Giardino Inglese così da far recuperare la sua originaria vocazione botanica. 

Le piante in oggetto sono: Catalpa Bignonioides, albero richiesto all’Orto Botanico del Giardino Inglese della Reggia di Caserta nel 1806 per abbellire la “passeggiata reale” sulla riviera di Chiaia, la Picea Abies, conifera sempreverde inserita nel catalogo delle piante del Giardino Inglese all’inizio dell’Ottocento, la Syringa Vulgaris, arbusto ornamentale citato nel “Synopsis Plantarum Regii Viridari Casertani” da Giovanni Graefer nel 1803, e il Quercus Cerris, quercia autoctona censita nel Parco Reale della Reggia di Caserta nel 1876. La messa a dimora degli esemplari arborei è compresa nell’ambito delle iniziative di Valorizzazione del Parco Reale che, negli ultimi anni, hanno portato alla realizzazione e alla programmazione di interventi di conoscenza, tutela e salvaguardia. Per accredito stampa ed usufruire del transfer al Giardino Inglese è indispensabile inviare una mail a re-ce.comunicazione@beniculturali.it entro le 9 di lunedì 14 febbraio. 

About author

Luigi Fusco
Luigi Fusco 669 posts

Luigi Fusco - Docente di italiano e storia presso gli Istituti Superiori di Secondo Grado, già storico e critico d’arte e guida turistica regione Campania. Giornalista pubblicista e autore di diversi volumi, saggi ed articoli dedicati ai beni culturali, alla storia del territorio campano e alle arti contemporanee. Affascinato dal bello e dal singolare estetico, poiché è dal particolare che si comprende la grandezza di un’opera d’arte.

You might also like

Primo piano 0 Comments

Medicina sperimentale della Vanvitelli, direttore il prof Monda

Maria Beatrice Crisci – Il professore Marcellino Monda è il nuovo direttore del Dipartimento di Medicina sperimentale dell’Università Vanvitelli. Monda ordinario di Fisiologia, dirige la Scuola di Specializzazione in Medicina

La Capua che fa moda, Cocktail Event nello showroom Kilesa

Maria Beatrice Crisci – Saranno le cupole delle chiese di Capua e i tetti dei palazzi storici a fare da scenografia urbanistica al Cocktail Event organizzato da Kilesa per giovedì 24 maggio a Capua

Attualità 0 Comments

Assalto alla Reggia, 23mila i turisti nei giorni di Ferragosto

Luigi Fusco -Nonostante il caldo che ha infiammato la settimana di ferragosto, alla Reggia di Caserta sono accorsi migliaia di visitatori, la cui presenza ha confermato, ancora una volta, il

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply