Salvata. L’evento del 25 novembre alla Reggia di Caserta

Salvata. L’evento del 25 novembre alla Reggia di Caserta

Claudio Sacco

– L’Associazione Culturale Merida, impegnata nella prevenzione e contrasto alla violenza di genere, in sinergia con altre associazioni di categoria, tra le quali Telefono Rosa Napoli ha organizzato un’iniziativa in occasione della GiorSchermata 2018-11-21 alle 14.45.00nata Internazionale contro la Violenza sulle Donne, il 25 novembre.  Le donne salvate si racconteranno in un intreccio di testimonianze e performance di vario genere per dar luogo alla propria rinascita, accolte da una madre bellissima, la Reggia di Caserta.

Intenso il programma. Alle ore 11 il Flashmob di apertura “Noi No” condurrà i partecipanti presso il vestibolo superiore, dove si svolgerà un evento che vuol essere la testimonianza di quanto solo l’impegno, la sinergia e l’unione tra tutti coloro che lavorano al contrasto della violenza di genere possano dare la giusta forza alle donne per decidere di salvarsi prima che sia troppo tardi.

Reggia casertaA condurre la mattinata la giornalista Laura Bufano che accompagnerà ospiti e visitatori della Reggia in un percorso di redenzione, a cominciare dal supporto delle istituzioni, rappresentate dal Deputato Paolo Siani, da sempre impegnato nella tutela e difesa della famiglia nel suo ruolo in primis di pediatra attento alle dinamiche familiari, e poi di parlamentare e familiare di vittima della violenza più efferata del nostro territorio: la camorra. Seguiranno una serie di performance in cui magistrati – tra cui Nicola Graziano – giornalisti, donne e uomini di cultura, spettacolo e musica si uniranno e daranno voce a narrazioni e vissuti che, se uniti insieme, possono formare un’ideale barriera protettiva per tutte le donne vittime di qualsiasi forma di violenza. Particolarmente forte la presenza di Marisa Garofalo, sorella di Lea Garofalo che, prima di essere stata vittima della ‘ndrangheta, è stata vittima dell’uomo che l’ha perseguitata per un’intera vita fino a togliergliela, e dello scrittore Paolo De Chiara, autore del libro “Il Coraggio di dire No” che narra in maniera magistrale la storia della persecuzione di Lea, un’autentica combattente che ci ha lasciato la più alta forma di testimonianza: Denise, sua figlia. Altrettanto incisiva la presenza di Giuseppe Perna, Presidente dell’Associazione “Annalisa Durante”, simbolo della vita spezzata di una giovane donna che può continuare a vivere attraverso un progetto che si nutre della voglia di conoscenza.

L’espressione dell’armonia del corpo che rinasce sarà piacevolmente rappresentata dalle performance di Ginevra e Virginia De Masi, le gemelle della danza italiana, dalla scuola di danza “Ars Movendi” di Caserta e dalla giovane Alessia Gavaudan della scuola di ballo “Dance Mania” di Napoli. Sullo sfondo il maestro di disegno dal vero Marco Chiuchiarelli, fondatore della scuola d’arte partenopea “In Form of Art” che si esibirà sulla tematica a mano libera per l’intera durata della manifestazione. Una coreografia “vivente” di donne salvate e finalmente splendenti di luce propria animerà una mattinata nella quale – ora più che mai – è necessario commemorare le donne salvate che potranno così dare voce a quelle già cadute vittima dei propri carnefici.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 6240 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

La Reggia come fabbrica di arte. Inaugurata Oltre Terrae Motus

(Maria Beatrice Crisci) – «Mi piacerebbe che la Reggia diventasse una fabbrica di arte. Mi piacerebbe invitare artisti che poi lavorassero anche qui dentro. Dunque, la Reggia non solo come

Arte

Senso Viviani, omaggio in foto musica e poesia al grande commediografo

Raffaele Viviani rivive con “Senso Viviani”, l’originale progetto che intreccia fotografia, musica/poesia, gastronomia, ideato dal poeta e scrittore Gianni Valentino e promosso da Scabec per celebrare il grande commediografo, attore, poeta e regista napoletano a 70

Spettacolo

Nantiscia e Pierluigi Tortora, musica e teatro made in Caserta

Maria Beatrice Crisci – Sarà il Teatro Città di Pace nella frazione di Puccianiello a Caserta a ospitare domani giovedì 4 gennaio alle ore 20,30 i Nantiscia in concerto e l’attore

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply