Scuola Commissariato dell’Esercito, visita dei bimbi del centro estivo Anavo

Scuola Commissariato dell’Esercito, visita dei bimbi del centro estivo Anavo

-Un’esperienza, quella di venerdì scorso, vissuta da 30 bambini partecipanti al Centro Estivo dell’A.NA.VO. (Associazione Nazionale di Volontariato) alle Caserme “Rispoli” e “Magrone” di Maddaloni, dove sono dislocate le aree operative e addestrative della Scuola di Commissariato che opera alle dipendenze del Comando Logistico dell’Esercito per il tramite del Comando Commissariato. I partecipanti al Centro Estivo hanno avuto la possibilità di incontrare i militari del luogo in cui vivono e studiano, vedere da vicino i mezzi e gli equipaggiamenti in dotazione, la sala espositiva e i locali delle aree addestrative delle Caserme.

La visita ha suscitato grandissimo entusiasmo nei partecipanti ed è inquadrata nell’ambito delle attività volte a promuovere l’immagine dell’Esercito e a consolidare i rapporti di amicizia e collaborazione tra la Scuola di Commissariato, le Associazioni di Volontariato sul territorio e l’intera area cittadina. La Scuola di Commissariato dipende dal Comando Logistico dell’Esercito per il tramite del Comando Commissariato

About author

You might also like

Primo piano

Mare Fuori. Maddalena Stornaiuolo, l’agente di polizia dell’IPM

-Attrice, acting-coach, regista e fondatrice della scuola di recitazione “La Scugnizzeria”, Maddalena Stornaiuolo è il nuovo agente di polizia dell’IPM (Istituto di Pena Minorile), nella terza stagione della fortunata serie televisiva Mare Fuori. Maddalena – uno

Primo piano

Napoli. Piccolo regno incantato, un successo annunciato

Luigi D’Ambra – Successo ogni oltre aspettativa per il primo giorno del Piccolo Regno Incantato che fino al 7 gennaio trasformerà il Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore in un

Primo piano

No ai botti, l’appello del Comune di Caserta per gli amici a quattro zampe

(Comunicato stampa) -Alla vigilia del 31 dicembre, l’Amministrazione Comunale invita i cittadini a non utilizzare i botti per festeggiare il nuovo anno, ricordando che esiste un apposito Regolamento di Polizia