Voci Operaie 1950-2018. Il volume di Fosca Pizzaroni

Voci Operaie 1950-2018. Il volume di Fosca Pizzaroni

Maria Beatrice Crisci

Fosca Pizzaroni ospite dell’area culturale di CEGusto Urban Park con il suo volume «Voci operaie 1950-2018». L’intervista per Ondawebtv

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9728 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Comunicati

Belvedere San Leucio, presentato il calendario 2023 dell’Esercito

-Si è svolta questa mattina, all’interno del complesso monumentale del Belvedere di San Leucio, la presentazione del calendario dell’Esercito intitolato “A testa alta…da Porta San Paolo a Mignano Monte Lungo

Primo piano

Itis Giordani, Maurizio Marinella docente d’eccezione

-Grandi imprenditori al Giordani. Continua il progetto “un’ora di lezione con …”. L’appuntamento è per domani mercoledì primo marzo. In cattedra ci sarà Maurizio Marinella a raccontare la sua storia

Cultura

Museo civico Gaetano Filangieri. Un altro pezzo d’arte napoletano

(Mario Caldara) – Il 19 novembre è una data importante, che testimonierà ulteriormente quanto Napoli sia un pozzo d’arte senza fondo. Il Museo Civico Gaetano Filangieri ha da poco riaperto