Architettura a Caserta 1945-2023, il convegno al Belvedere

Architettura a Caserta 1945-2023, il convegno al Belvedere

Maria Beatrice Crisci

-Al Belvedere di San Leucio venerdì 16 giugno il convegno dal titolo: «Architettura a Caserta 1945-2023». L’iniziativa è organizzata dal Comune di Caserta con l’Ordine degli Architetti della provincia di Caserta e l’Università Vanvitelli, dipartimento di Architettura. L’appuntamento è dalle 15 con i saluti istituzionali del sindaco Carlo Marino, del presidente dell’Ordine degli Architetti Raffaele Cecoro e di Ornella Zerlenga direttore del dipartimento di Architettura della Vanvitelli. Quindi, l’ approfondimento dell’assessore alla Cultura del Comune di Caserta Enzo Battarra e dell’architetto Massimo Pica Ciamarra. A seguire gli interventi dei progettisti, gli architetti: Luigi Cafiero, Raffaele Cutillo, Vincenzo Martone e Giuseppe Saetta. L’incontro sarà moderato da Antonio Buonocore consigliere dell’Ordine degli Architetti Caserta. “Il Censimento delle architetture italiane dal 1945 ad oggi, promosso dalla Direzione Generale
Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura, è una mappatura dell’architettura contemporanea realizzata mediante un’accurata attività di selezione e schedatura di edifici e aree urbane significativi, con l’obiettivo di promuoverne la conoscenza e la valorizzazione. Esso consente di individuare le architetture di interesse su tutto il territorio nazionale tramite una piattaforma web interattiva, online dal 3 febbraio 2023. Il territorio del comune di Caserta è presente con 18 edifici”, spiega Raffaele Cecoro, presidente dell’Ordine degli Architetti PPC di Caserta.
“È un lavoro di grande interesse, – ha aggiunto il Sindaco di Caserta, Carlo Marino – che ripercorre gli importanti mutamenti che hanno interessato la nostra città negli ultimi 80 anni, rivoluzionandone completamente la fisionomia. È fondamentale approfondire questi temi, spiegando ai cittadini le trasformazioni intervenute nel tempo sul territorio. Ringrazio l’Ordine degli Architetti per aver promosso questo momento di confronto insieme al Comune di Caserta e in collaborazione con il Dipartimento di Architettura dell’Università Vanvitelli”.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9784 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Comunicati

Confindustria. Sezione chimica e metalmeccanica, rinnovo cariche

E’ Domenico De Lucia, titolare dell’omonima azienda di San Felice a Cancello che si occupa di stampa flessografica di imballaggi, oltre che della lavorazione di frutta secca e di prodotti

Primo piano

Castel Campagnano e Ruviano uniti, nel caro nome di Dante

Pietro Battarra – Domani 12 luglio alle 12 nella sala giunta del Comune di Castel Campagnano si terrà la presentazione dell’evento “La Divina Commedia in volgare… ma non troppo”, in programma

Primo piano

Esami endoscopici digestivi, un corso di formazione all’Ordine

Maria Beatrice Crisci – «L’appropriatezza prescrittiva degli esami endoscopici digestivi. Un tavolo di confronto ospedale-territorio». È questo il tema del convegno in programma per sabato 26 ottobre presso la sede