Cambia-menti, allievi del Giordani contro la violenza di genere

Cambia-menti, allievi del Giordani contro la violenza di genere

Alessandra D’alessandro

– «La violenza di genere», è stato questo il titolo dell’evento svoltosi su piattaforma Teams nella Giornata Internazionale della Donna. L’iniziativa, che ha preso spunto dal progetto «Cambia-menti» ideato da un gruppo di studenti dell’Itis Giordani di Caserta, è nata con la collaborazione dell’associazione L’Isola di Arturo. Tutor degli studenti la professoressa Olimpia Gallicola.
Gli allievi che hanno ideato e condotto l’evento spiegano: «Cambia-menti è nato all’inizio dell’anno scolastico e ha portato alla creazione di un gruppo dove gli studenti hanno maturato un’esperienza unica. Sono stati portati a scendere in campo per parlare alle nuove generazioni di una tematica molto importante come quella della violenza di genere, che ha avuto un’escalation in questo periodo di pandemia, con episodi efferati che sono stati registrati quasi quotidianamente».
E ancora: «Il nome del progetto non è stato scelto a caso, ma vuole indicare la volontà di questi giovani di poter essere realmente il punto di partenza per arginare il fenomeno del femminicidio e della violenza di genere. Lo scopo del nostro progetto è di sensibilizzare e informare i nostri compagni sulla diffusione della violenza. È nostro obiettivo fornire gli strumenti per riconoscere, prevenire e contrastare questo fenomeno e per promuovere il rispetto e la parità tra le persone. Il punto di partenza di questo nostro percorso è la conoscenza e la consapevolezza delle varie forme di violenza. Per questo abbiamo realizzato un questionario che sottoporremo ai nostri compagni di istituto e poi a studenti di altre scuole del nostro territorio. Riteniamo che, rispetto all’intervento degli adulti, questo tipo di approccio sia molto opportuno per stimolare l’interesse e la presa di coscienza del ruolo che ognuno di noi può assumere per la realizzazione di una società basata sul rispetto e sulla parità».
Grande soddisfazione da parte della dirigente scolastica Antonella Serpico che ha applaudito il lavoro dei ragazzi e li ha spronati «verso un cambiamento di rotta rispetto a ciò che succede nel mondo». Plauso anche da parte del presidente dell’associazione L’Isola di Arturo Roberto Saccone che ha seguito con cura gli incontri svolti nel corso di questo anno scolastico. Ospiti dell’evento sono stati l’avvocato Raffaella Alois, la madre di una vittima di violenza, che ha lasciato una sua testimonianza. Infine, l’avvocato Giovanna Barca. «Gli interventi degli ospiti – sottolineano gli organizzatori – hanno suscitato grande attenzione e una forte sensibilità soprattutto ascoltando le parole della testimone, che ha fortemente invitato i ragazzi a parlare e denunciare questi episodi di violenza prima che sia troppo tardi». Gli organizzatori infine hanno ringraziato gli ospiti e tutti coloro che hanno partecipato a questo importante evento e hanno svelato di aver già in cantiere nuove tematiche da proporre ai propri coetanei.

About author

Alessandra D’alessandro
Alessandra D’alessandro 230 posts

Alessandra D'alessandro - Studentessa presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, facoltà di Lettere indirizzo linguaggi dei media. Ha frequentato il liceo classico Giannone a Caserta. Ha conseguito certificazioni di lingua inglese presso Trinity College London. Attualmente collabora nell’azienda familiare occupandosi di social media, comunicazione e fashion buying. Interesse spiccato per il mondo della moda, il giornalismo, la comunicazione e la cultura olfattiva.

You might also like

Primo piano

Casmu e PulciNellaMente, spettacolo per i detenuti di Aversa

Pietro Battarra – Il teatro della Casa di Reclusione di Aversa, l’ex Ospedale Psichiatrico Giudiziario, martedì 26 settembre si aprirà, a partire dalle ore 17.30, alla musica e alle canzoni per i detenuti e

Primo piano

Oltre il Manifesto, architetti casertani in riunione a San Leucio

Maria Beatrice Crisci – Nasce il progetto “ManifestOltre”. L’iniziativa è promossa dall’Ordine degli Architetti della provincia di Caserta. Il primo atto sarà il convegno “Contemporaneità, Architettura, Città”. L’appuntamento è al

Primo piano

Ossigeno alla scuola, buona la prima di Giordani e De Franchis

-Un vero e proprio successo, quello registrato dal primo digital talk del progetto “Ossigeno: Respiriamo l’Innovazione”. Oltre 300 studenti del “Giordani” di Caserta e del “De Franchis” di Piedimonte Matese hanno seguito e interagito con il primo ospite