Campionato Mondiale Pizza Doc, podio per il casertano Emanuele Balbi 

Campionato Mondiale Pizza Doc, podio per il casertano Emanuele Balbi 

(Comunicato stampa) -Emanuele Balbi si aggiudica un posto sul podio Categoria Pizza Classica del nono Campionato Mondiale Pizza DOC. Dal 13 al 15 Novembre si è tenuta la nona edizione della Manifestazione mondiale ‘Pizza DOC’ presso gli spazi del NEXT – Nuova Esposizione ex Tabacchificio, locata a Capaccio – Paestum. Il campionato ha accolto più di cinquecento concorrenti provenienti da oltre trenta Paesi di tutto il mondo. I record, tuttavia, non hanno interessato solo gli iscritti alla gara, ma anche il pubblico, visto l’enorme flusso di visitatori e di aziende in Expò. Proprio in quest’edizione da record Emanuele Balbi, ventiduenne originario di Napoli e residente a San Nicola la Strada (CE), è riuscito ad aggiudicarsi il terzo posto della categoria Pizza Classica. Emanuele e suo fratello Vincenzo sono titolari di Zerottantuno, pizzeria sita in Via San Carlo 57 a Caserta e si sono aggiudicati il trofeo grazie alla “Prima-Era”, una loro personale rivisitazione della classica primavera. “Sono felicissimo – ha dichiarato Emanuele – di questo primo traguardo, ho un turbinio di emozioni tale da non riuscire neanche ad esprimere ciò che provo”. Emanuele ha poi ringraziato tutti coloro che hanno creduto in lui e nel progetto cui lui e suo fratello stanno dedicando la propria vita.

About author

You might also like

Food

Arriva a Caserta il “Progetto UniCredit Mipaaf. Coltivare il futuro”

L’agricoltura casertana ha raggiunto nel 2015 un valore aggiunto* di 582 milioni, in crescita del 3,7% rispetto all’anno precedente e con una previsione di crescita dello 0,9% anche nel 2016.

Primo piano

Caserta. Carlo Buccirosso ospite de Il Salotto a Teatro

Pietro Battarra – Sarà quello di oggi l’ultimo incontro della stagione con il Salotto a Teatro, incontri tra i protagonisti del palcoscenico e il pubblico. Alle ore 18,45 al Teatro

Primo piano

Pompei è per tutti, il parco archeologico è sempre no limits

Claudio Sacco – Il Parco archeologico di Pompei, attraverso l’itinerario “Pompei per tutti” si è distinto come modello di accessibilità consentendo a chiunque, senza esclusioni e senza barriere, di poter fruire del patrimonio archeologico