Caserta, al Piccolo Teatro trame di palcoscenico con il varietà

Caserta, al Piccolo Teatro trame di palcoscenico con il varietà

Pietro Battarra

Franecsco Rivieccio 1– Il teatro comico d’autore ritorna al Cts, il Piccolo Teatro di Caserta, al civico 6 di via Louis Pasteur, in zona Centurano. Per questo fine settimana, sabato 13 gennaio alle ore 18.30 e domenica 14 gennaio alle 20.30, l’appuntamento è con lo spettacolo comico dal titolo Trame di palcoscenico.  Un omaggio al grande Nino Taranto con Francesco Rivieccio, alla chitarra Lucio de Filippis.

Queste le note dello spettacolo. Trame di palcoscenico è un’immersione nel mare dell’arte del varietà che è stata trampolino di lancio di numerosi artisti che hanno reso grande il teatro napoletano in Europa e nel Mondo. Una forma di spettacolo che affonda le sue radici nei canovacci della Commedia dell’Arte e nel teatro brillante. Trame di vecchi costumi teatrali; trame da un palcoscenico vuoto, abbandonato; trame raccontate da un sarto di compagnia… ma la compagnia di chi? Con questo interrogativo si tesse la tela della storia di uno spettacolo. Non è semplice omaggiare Nino Taranto… ma poi ci siamo convinti che omaggiare lui voleva dire omaggiare tutta Napoli… un grande artista ha sempre un grande cuore e Taranto lo aveva più di tutti: lo apriva e dava vita ai personaggi scritti da Viviani… agli schizzi di Pisano e Cioffi… ai versi di Ferdinando Russo… passando per Totò e le macchiette di Eduardo… noi proviamo ad aprire un pò anche il nostro di cuore (per quanto sia possibile) e rendiamo giustizia anche a Nino Taranto autore… con diversi brani tra prosa e musica da lui scritti… dalle parodie ai monologhi per le sue riviste. Vogliamo condividere con lo spettatore questa ricerca… questa poesia. Lo spettacolo ruota attorno alla figura di un sarto teatrale, o meglio l’anima di un sarto teatrale che non è riuscita a passare oltre; un “principe spodestato” dal suo sogno, un novello Amleto che da sarto desiderava diventare artista, proprio come Nino Taranto, del quale attraverso i suoi ricordi ci narra la vita. La sua anima ora “rivive” in un vecchio teatro abbandonato, pieno di costumi di scena malandati e cappelli rotti. Passa l’eternità a far rinascere quel vecchio palcoscenico, recitando poesie e cantando macchiette. Ognuno ha il suo destino… se ci credete. Numeri d’avanspettacolo che, nonostante siano stati scritti ed interpretati oltre un secolo fa, restano attualissimi e disponibili alle nuove forme di cultura teatrale. Lo spettacolo debutta nel 2016 a fine stagione teatrale, a Torre del Greco, per poi passare in svariati cartelloni l’anno successivo, partecipando alla programmazione del “Teatro CAT” di Castellammare di Stabia e dello “spazio ZTN” a Napoli.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9737 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Parola ai giovani, Giovanni Caccamo fa tappa alla Vanvitelli

-“Cosa cambieresti della società in cui vivi e in che modo?” Da questa domanda parte il nuovo progetto di Giovanni Caccamo, “Parola ai giovani”, nato per dare voce ai ragazzi e creare con loro

Spettacolo

Teatro Nuovo. Enzo Moscato con Raccogliere & Bruciare

Pietro Battarra – Enzo Moscato riscrive l’antologia di Spoon River. Il cimitero sulla collina che diventa Partenope, sterminato obitorio cittadino creatosi dopo l’ennesima eruzione del Vesuvio, danno vita a Raccogliere &

Comunicati

La Reggia al buio, aderisce all’iniziativa “M’illumino di Meno”

-La Reggia di Caserta anche quest’anno aderisce a “M’illumino di Meno”, la Giornata Nazionale del Risparmio Energetico e degli Stili di Vita Sostenibili.  Il Direttore del Museo, Tiziana Maffei, che