Caserta non dimentica le bombe, rito religioso in Cattedrale

Caserta non dimentica le bombe, rito religioso in Cattedrale

Alessandra D’alessandro

-«Sabato 27 agosto si rinnoverà nella chiesa cattedrale di Caserta il momento di preghiera in memoria delle 300 vittime dell’incursione aerea americana sulla Città, replicata il 16-17 settembre con ulteriore drammatico bilancio di morti, feriti e rovine». Lo ricorda Alberto Zaza d’Aulisio, presidente della Società di Storia Patria di Terra di Lavoro. L’appuntamento è per le ore 11,45. Il presidente Zaza poi spiega: «Tra gli edifici maggiormente colpiti, oltre alla Reggia, alla Caserma Pollio ed alla stazione ferroviaria, una consistente ala della Cattedrale. Dal 2009 questo Istituto culturale, in sinergia con la Curia diocesana, propone alla collettiva il ricordo di quelle drammatiche pagine di storia affinché valga di monito per l’avvenire. Il parroco don Enzo De Caprio pronuncerà una meditazione. Dieci rintocchi a martello scanditi dal monumentale campanile alle 12, orario collimante con l’allarme aereo di 79 anni orsono, concluderanno la ritualità seguita dalla visita dell’area retrostante l’altare di San Michele Arcangelo distrutta dalle bombe e ricostruita ad impulso di monsignor Pietro Giuseppe Gagnor, amministratore apostolico della diocesi dal 1943 al 1946». Sarà l’assessore alla Cultura Enzo Battarra a rappresentare il Comune di Caserta.

Enzo Battarra assessore alla Cultura

“A nome del sindaco Carlo Marino e dell’intera Amministrazione – dichiara l’assessore Battarra- ringrazio la Società di Storia Patria di Terra di Lavoro ed il suo presidente Alberto Zaza D’Aulisio che da anni organizza questo doveroso ricordo. La storia di una città è fatta anche di momenti tragici dai quali con dolore si è dovuta risollevare. E la memoria di quei giorni drammatici serve anche a ribadire, oggi più che mai, il ripudio di tutte le guerre e la necessità della pace tra i popoli. Da ex Giannoniano, poi, ho sempre vissuto l’anniversario con un grande coinvolgimento, essendo stato proprio il Liceo Giannone uno dei tanti edifici distrutti nell’attacco. In quel raid aereo morì anche uno degli studenti del quarto ginnasio, Aldo Taglianetti. Una delle trecento vittime innocenti di quel giorno”.

About author

Alessandra D’alessandro
Alessandra D’alessandro 305 posts

Alessandra D'alessandro - Pubblicista. Laurea triennale all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, facoltà di Lettere indirizzo linguaggi dei media. Ha frequentato il liceo classico Giannone a Caserta. Ha conseguito certificazioni di lingua inglese presso Trinity College London. Attualmente collabora nell’azienda familiare occupandosi di social media, comunicazione e fashion buying. Interesse spiccato per il mondo della moda, il giornalismo, la comunicazione e la cultura olfattiva.

You might also like

Primo piano

Voci Operaie 1950-2018. Il volume di Fosca Pizzaroni

Maria Beatrice Crisci –Fosca Pizzaroni ospite dell’area culturale di CEGusto Urban Park con il suo volume «Voci operaie 1950-2018». L’intervista per Ondawebtv

Comunicati

Che spettacolo! Ancora premiato il liceo artistico “San Leucio”

Comunicato stampa L’Artistico pigliatutto. Ancora premi e riconoscimenti al liceo artistico “San Leucio” che porta a casa, questa volta, il Premio Miglior Scenografia al Festival Teatro Patologico – Premio Internazionale

Primo piano

GreenCare School, il progetto al Comprensivo di Casapesenna

Alessandra D’alessandro -Rispetto dell’ambiente e sostenibilità sono i temi centrali del progetto “GreenCare School” organizzato dall’Associazione Premio GreenCare dedicata alle scuole primarie campane. La presentazione si terrà domani 13 febbraio