C’è il TED al liceo Pizzi di Capua, parte la via breve al diploma

C’è il TED al liceo Pizzi di Capua, parte la via breve al diploma

Luigi Fusco

– Dopo il successo di pubblico ottenuto nel corso dell’ultimo Open Day, il Liceo Statale “Salvatore Pizzi” di Capua raggiunge un altro importante traguardo: l’approvazione del TED, il nuovo Liceo Quadriennale in Scienze Applicate per la Transizione Ecologica e Digitale. Ancora una volta, lo storico istituto capuano è riuscito ad affermare il suo prestigio e a dar conferma alle sue consolidate eccellenze restando legato alla tradizione e, nel contempo, proiettandosi verso il futuro e l’innovazione tecnologica, digitale ed ecosostenibile, al fine di garantire una migliore, e sempre più adeguata ai tempi, offerta formativa e didattica.

Già nella giornata di sabato 22 gennaio, dalle 10.00 alle 11.30, il “Pizzi” parteciperà al Virtual Open Day Liceo TED-Liceo Quadriennale in Scienze Applicate per la Transizione Ecologica e Digitale, organizzato dal Consorzio Elis per presentare le finalità del progetto riguardante il neonato liceo quadriennale. “Costruire le Competenze del Futuro. Un nuovo Liceo per sviluppare la passione per l’apprendimento, la creatività e l’innovazione”. Questo il titolo dell’evento a cui prenderanno parte il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, Marco Alverà Chief Executive Officer di Snam, tra le principali aziende italiane di infrastrutture energetiche, e Presidente di turno di Elis, società per la formazione professionale superiore, e alcuni esponenti del mondo delle imprese, della cultura e dell’università.

Mercoledì 26 gennaio, alle 16.00, presso l’aula Magna del Liceo “Pizzi” il Preside Professor Enrico Carafa terrà, “in presenza”, un incontro informativo sul liceo quadriennale e per l’occasione, oltre a presentare i tradizionali piani di studio, ufficializzerà l’ingresso del recente indirizzo liceale nel piano dell’offerta formativa della scuola.

“Il nostro istituto ha voluto aderire al progetto sperimentale del nuovo liceo quadriennale perché alla base c’è una importantissima e strategica rete di imprese, di università e di scuole” – ha dichiarato soddisfatto il Preside Carafa, aggiungendo, inoltre, che “Il TED è un liceo che coglie le tematiche più importanti del PNNR, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza” e agli alunni del territorio capuano e dei comuni limitrofi verrà data una validissima opportunità formativa, in quanto potranno affrontare studi all’avanguardia, incentrati sulle attuali dinamiche economiche e finanziarie legate ai settori dell’ecologia e del digitale, e interfacciarsi con gli allievi delle altre scuole che hanno condiviso il piano programmatico della stessa tipologia liceale.

About author

Luigi Fusco
Luigi Fusco 646 posts

Luigi Fusco - Docente di italiano e storia presso gli Istituti Superiori di Secondo Grado, già storico e critico d’arte e guida turistica regione Campania. Giornalista pubblicista e autore di diversi volumi, saggi ed articoli dedicati ai beni culturali, alla storia del territorio campano e alle arti contemporanee. Affascinato dal bello e dal singolare estetico, poiché è dal particolare che si comprende la grandezza di un’opera d’arte.

You might also like

Comunicati 0 Comments

Biblioteca Ruggiero, c’è l’aula per il Progetto Divario Digitale

Inaugurata l’auletta della Biblioteca Comunale “A. Ruggiero” di Caserta destinata al Progetto “Divario Digitale”, oggetto di un accordo di partenariato tra il Comune di Caserta, il Soroptimist International Caserta e

Primo piano 0 Comments

Serata d’Onore al Comunale. Il recital di Michele Placido

Claudio Sacco –Michele Placido in Serata D’onore. Appuntamento lunedì 4 aprile alle 20,30 al Teatro Comunale di Caserta nell’ambito della rassegna Comunalia. La kermesse promossa dall’amministrazione comunale, assessorati alla Cultura

Spettacolo 0 Comments

Andrà tutto bene. Il messaggio online è in Concerto da Ailano

Il Gran Concerto Bandistico “Città di Ailano” esegue a distanza la marcia sinfonica “Casellesina” del maestro Cammarano e così invita tutti a stare a casa perché “Andrà tutto bene” Il

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply