Estate, voglia di movimento. Ma con prudenza in riva al mare

Estate, voglia di movimento. Ma con prudenza in riva al mare

Marcellino Monda*

marcellino monda È tempo di vacanza, la spiaggia e il mare invitano a muoversi molto di più di quanto non accada nei giorni lavorativi. Benché l’attività motoria rappresenti una delle Colonne del Benessere (l’altra è la Sana Alimentazione), alcuni consigli di Medicina dello Sport sono indispensabili per non trasformare un beneficio in un potenziale rischio per la salute. Avete mai assistito ad una corsa con i sacchi o un tiro alla fune fatta, sotto il sole cocente, da persone obese e, generalmente, per niente allenate? Bene, queste gare sono potenzialmente pericolose: sforzi brevi ed intensi sollecitano fortemente l’apparato cardiovascolare, come se fossero “prove da sforzo cardiologiche” in ambiente non sanitario. Se si vuole praticare l’attività motoria in modo salutare, bisogna scegliere esercizi fisici a bassa intensità e di durata lunga. Schermata 2018-08-06 alle 23.40.55Le passeggiate, a passo lento o sostenuto, sul bagnasciuga sono le più indicate per i soggetti non allenati e che non svolgono alcuna attività sportiva d’inverno. Solo dopo un allenamento adeguato, che non può ridursi a 4-5 giorni, sono ipotizzabili attività più impegnative. Le attività sportive in spiaggia vanno riservate a soggetti non sedentari, che praticano sport in modo abituale e costante. Le gare sulla sabbia rappresentano l’occasione per rimanere “in forma” e ritornare a praticare sport dopo le vacanze, senza subire i danni del disallenamento. In conclusione, “ad ognuno il suo esercizio”. Sarebbe imperdonabile farsi danneggiare dallo Sport.

*Professor Marcellino Monda, ordinario di Fisiologia e direttore del reparto di Dietetica e Medicina dello Sport dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”. Presidente del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9740 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

A cena la vigilia spaghetti o vermicelli? Questo è il dilemma!

Michele Scognamiglio – Si può trovare, seppur con difficoltà, un accordo su tutto il resto, ma gli spaghetti o i vermicelli con le vongole non possono assolutamente mancare dalla tavola

Primo piano

Mozzarella Dop, una campagna per conquistare i “millennials”

-La pandemia non ha fermato la crescita della Mozzarella di Bufala Campana Dop che nel 2021 supera i 54 milioni di chilogrammi di produzione certificata, registrando così un aumento del

Arte

Biennale, le ragioni di un successo. A Caserta e a Casagiove

Maria Beatrice Crisci – Un successo di pubblico alle inaugurazioni e nei giorni successivi, ma anche un “pienone” sul web. Cinquemila presenze all’opening al Belvedere, millecinquecento alla vernice a Casagiove.