Giornata Malattie Rare, luci accese all’Antiquarium di Pompei

Giornata Malattie Rare, luci accese all’Antiquarium di Pompei

Luigi Fusco

– Il 28 febbraio si celebrerà l’annuale Giornata Mondiale sulle Malattie Rare, a conclusione della settimana dedicata alla sensibilizzazione e alla conoscenza delle malattie poco note, ma che risultano essere alquanto complesse nella cura e nella gestione dei pazienti che ne sono affetti.

A sostenere l’iniziativa vi sarà anche il Parco Archeologico di Pompei. Parteciperà, difatti, all’evento Accendiamo le luci sulle malattie rare attraverso l’illuminazione della facciata dell’Antiquarium, la cui struttura è stata recentemente riaperta al pubblico. Le immagini dell’illuminazione verranno poi diffuse sul sito ufficiale e sui canali social del circuito archeologico pompeiano, ma anche su quelli della Federazione UNIAMO e dell’Associazione cblC Onlus. Gli hashtag della manifestazione saranno #RareDiseaseDay #UNIAMOleforze.

Non solo Pompei. Difatti, grazie alla collaborazione di tante associazioni, saranno molti i monumenti in varie regioni italiane ad essere illuminati con i colori della Giornata delle Malattie Rare.

UNIAMO e la Federazione delle Associazioni di Persone con Malattie Rare d’Italia sono tra gli enti promotori dell’iniziativa, voluta con l’intento di migliorare la qualità di vita delle persone aventi tali singolari patologie, ma anche con l’obiettivo di sostenere i diritti negli ambiti di ricerca, bioetica, politica sanitaria e socio-assistenziale.

In Campania, gli altri musei che aderiranno all’evento sono: il Maschio Angioino di Napoli insieme all’Associazione Italiana Acidemia Metilmalonica con OmocistinuriacblC Onlus e all’Associazione Sanfilippo Fighters OdV.  La Fontana Angelica di Savignano Irpino, in provincia di Avellino, con il contributo della locale amministrazione comunale. L’Arco di Traiano a Benevento con l’intervento dell’Associazione Nazionale Sindrome di Noonan e Rasopatie ODV. La Reggia di Caserta con A.B.C. Associazione Bambini Cri du chat.

Anche nel resto d’Europa si terranno attività simili grazie gli interventi promossi dall’ente Alleanza Nazionale di EURORDIS-Rare Disease Europe.

About author

Luigi Fusco
Luigi Fusco 646 posts

Luigi Fusco - Docente di italiano e storia presso gli Istituti Superiori di Secondo Grado, già storico e critico d’arte e guida turistica regione Campania. Giornalista pubblicista e autore di diversi volumi, saggi ed articoli dedicati ai beni culturali, alla storia del territorio campano e alle arti contemporanee. Affascinato dal bello e dal singolare estetico, poiché è dal particolare che si comprende la grandezza di un’opera d’arte.

You might also like

Comunicati 0 Comments

Appiaday2020, bilancio positivo per le domeniche casertane

Claudio Sacco –Appiaday2020. Bilancio positivo per le domeniche casertane dell’11 e il 18 ottobre scorso. E’ questo l’evento nazionale giunto alla quinta edizione che coinvolge ogni anno oltre 150mila persone

Primo piano 0 Comments

Francesco Borgia. Il ritratto del vescovo di Teano in Spagna

Luigi Fusco -Presso il Museo de Bellas Artes di Valencia, in Spagna, è esposta una tavola del Pinturicchio raffigurante la Madonna con il Bambino ed un vescovo inginocchiato, meglio conosciuta

Cultura 0 Comments

La resilienza: da tecnicismo a fenomeno sociale

Serena Mottola* – Capita spesso che termini originariamente appartenenti ad un linguaggio specialistico vengano usati anche nella lingua comune, con un’accezione metaforica e più ampia rispetto al significato originario. È

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply