Il successo della torta sbagliata, la caprese compie cento anni

Il successo della torta sbagliata, la caprese compie cento anni

Pietro Battarra

– Buon compleanno Torta Caprese! La famosa torta a base di cioccolato e mandorle compie 100 anni. La storia della torta caprese è legata alle tradizioni dell’isola raccontata da Alberto e Stefania Federico della storica pasticceria Bar Alberto in Piazzetta.  Ma c’è una storia che val la pena di raccontare. Una storia fatta di semplicità e d’inventiva, che parte da quest’isola e si diffonde in tutto il mondo.

I titolari della storica pasticceria raccontano: «Il mito della nostra torta caprese è un cult della nostra tradizione gastronomica, che proprio quest’anno spegne la sua centesima candelina. Si narra che nel lontano 1920, esattamente 100 anni fa, in un laboratorio artigianale dell’isola di Capri, a un cuoco isolano, Carmine Di Fiore, fu commissionata da tre malavitosi, giunti sull’isola azzurra per comprare una partita di ghette per Al Capone, una semplice torta con mandorle, già conosciuta a Napoli alla corte dei Borboni dal 1700. E fu così che il giovane cuoco caprese, probabilmente nella fretta o per semplice distrazione, commise un grave errore che poteva costargli caro sia per la sua reputazione sia perché i malavitosi avrebbero potuto perdere le staffe. Si dimenticò di aggiungere la farina per completare l’impasto della torta. La mise in forno e fu così che nacque la torta caprese. I tre americani rimasero entusiasti. Oggi questa torta è conosciuta in tutto il mondo e compie 100 anni. Noi vogliamo festeggiarla, a modo nostro, con una rivisitazione della caprese in un gustosissimo panettone per festeggiare il Santo Natale e per rendere omaggio a un prodotto che è parte integrante della nostra cultura gastronomica. Ancora auguri, cara torta caprese…».

About author

Pietro Battarra
Pietro Battarra 83 posts

Pietro Battarra, giornalista pubblicista. Iscritto a Scienze delle Comunicazioni Università Suor Orsola Benincasa Napoli, si interessa in particolare di cultura e fenomeni sociali. La sua passione sono la moda e il fitness. Ha iniziato giovanissimo a sfilare per marchi come Dolce&Gabbana, Trussardi, Hogan, Roberto Cavalli, Alcott, MSGM, Minimal ed è stato protagonista di shooting fotografici e cataloghi per importanti campagne pubblicitarie. Dall’esperienza a New York a quella in Cina, nei suoi progetti c’è quello di occuparsi di marketing e comunicazione.

You might also like

Primo piano

Caserta, il Gran Ballo dalla Reggia al salotto buono della città

Pietro Battarra – foto di Ciro Santangelo e Maria Beatrice Crisci «Con l’assessore agli Eventi, Emiliano Casale, abbiamo accolto nel centro storico di Caserta i tantissimi figuranti che sono stati protagonisti del Gran

Attualità

Caserta, fa festa il cuore dei commercialisti. Donati 700 euro

Maria Beatrice Crisci – “La nostra associazione è composta da quattro ginecologi campani, tutti amici, che hanno deciso di mettere insieme le forze per cercare di migliorare quella che è

Comunicati

Balli, canti e suoni per il Carnevale a Marcianise

Claudio Sacco -Sabato 22 febbraio l’associazione culturale RADICI in collaborazione con le associazioni Risvegli Culturali, Popolo VinCanto, 30 Allora e Arena di Helas,  presenta l’undicesima edizione  di “Marcianise ‘ncopp ‘o

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply