La Notte dei Ricercatori chiude alla Reggia con Dance Well

La Notte dei Ricercatori chiude alla Reggia con Dance Well

Claudio Sacco

reggia-cannocchiale– “Dance Well” è il progetto artistico che vede la collaborazione tra i ricercatori Neuromed, l’Associazione Parkinzone e il Centro per la Scena Contemporanea.  Ad ospitare il progetto sarà la Reggia di Caserta in chiusura della iniziative legate alla Notte Europea dei Ricercatori organizzata dalla Fondazione Neuromed. L’appuntamento è per sabato 28 settembre, alle ore 10.30. L’iniziativa avrà come protagonisti i malati di Parkinson, impegnati nella pratica artistica della danza, che gli studi scientifici più recenti hanno mostrato capace di avere effetti positivi sui sintomi e sulla qualità di vita delle persone affette da quella patologia. Danzare in uno spazio artistico, questo il punto centrale di Dance Well. L’idea fondamentale è quella di stimolare il cervello, renderlo più ricettivo proprio grazie allo spazio in cui si svolgono le attività. In questo modo il paziente viene abituato a convivere ed a lavorare in gruppo, senza tralasciare l’aspetto del divertimento e della bellezza. Lavorare in spazi ricchi di storia, artistici, rende infatti il cervello più creativo. E infatti i pazienti dichiarano di sentirsi molto più attenti e stimolati. I musei, i palazzi storici come la Reggia diventano in questo modo punti di aggregazione, di inclusione sociale, di lavoro e di terapia, contribuendo a migliorare la vita dei malati. Dance Well nella Reggia rappresenta l’evento di chiusura dell’edizione 2019 della Notte dei Ricercatori Europea Neuromed, che dal 20 settembre ha visto La Fondazione Neuromed e i suoi partner del progetto “B-Future” impegnati nel seguire il concetto fondante della Notte dei Ricercatori Europea: avvicinare i cittadini alla grande avventura della scienza. Nel corso di questi giorni i ricercatori dell’I.R.C.C.S. Neuromed di Pozzilli, in Molise, e del Polo di Ricerca Neurobiotech di Caserta hanno incontrato migliaia di persone: i giovani nelle scuole, i cittadini nelle strade e gli ospiti che hanno visitato i laboratori.

 

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9738 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Dolore sotto chiave/Sik Sik , Carlo Cecchi al Teatro Nuovo

-Riflessione sul mondo del teatro come metafora della vita, Dolore sotto chiave/Sik Sik l’artefice magico, due gioielli della tradizione eduardiana, saranno in scena, giovedì 24 febbraio 2022 alle ore 21.00 (repliche fino a domenica

Cultura

Il Corruttore, dopo Caserta al via il tour di presentazioni

Maria Beatrice Crisci – Dopo la prima presentazione a Caserta alla Biblioteca Diocesana, il romanzo Il Corruttore di Alberto Di Nardi arriva a Santa Maria Capua Vetere. L’appuntamento è per sabato

Primo piano

Premio Best Practices. A Napoli la presentazione con 012 Factory

(Redazione) – Ci sarà anche 012 Factory domani lunedì 3 ottobre all’Unione Industriali di Napoli in Piazza dei Martiri in occasione della presentazione del Premio Best Practices per l’innovazione, tra le