Museo di Capodimonte, l’arte e la cultura contrastano il Covid

Museo di Capodimonte, l’arte e la cultura contrastano il Covid

Luigi Fusco

-L’arte e la cultura al servizio della sanità per contrastare il Covid-19. È questo il progetto istituzionale che sta continuando a promuovere la campagna vaccinale presso il Complesso Monumentale di Capodimonte. L’iniziativa, promossa dall’ASL Napoli 1 Centro, consentirà a chi non ha ancora ricevuto il vaccino di poter aderire a tre nuovi open day “Pfizer” ‘prima dose’ che si terranno alla Fagianeria nel Real Bosco di Capodimonte. Gli appuntamenti sono previsti il 12, il 19 e il 23 agosto prossimi: dalle 9.00 alle 18.00.
Gli “open day prima dose” saranno aperti ai soli cittadini residenti a Napoli, di tutte le fasce di età, ed il vaccino che verrà somministrato è del tipo a mRNA (Pfizer), con seconda dose che verrà inoculata dopo 21 giorni.
Per prenotare basterà collegarsi al link opendayvaccini.soresa.it e compilare i campi a disposizione. Verrà richiesto il codice fiscale, il numero della tessera sanitaria, un riferimento di cellulare e la mail del vaccinando.
Il centro vaccinale ed il tipo di vaccino che verrà fatto, nonché il giorno e l’orario verranno confermati attraverso SMS avente valore di convocazione e dovrà essere mostrato all’arrivo presso il centro.
Dopo aver concluso l’inoculazione alla Fagianeria, i cittadini vaccinati potranno effettuare il periodo di osservazione in un’apposita sala allestita, al cui interno vi sono le riproduzioni dei principali capolavori presenti nel Museo di Capodimonte: dalla Danae di Tiziano Vecellio all’Antea di Parmigianino e ancora  l’Atalanta e Ippomene di Guido Reni, l’Ipomee e boules de neige di Andrea Belvedere e Frisio a Santa Lucia di Eduardo Dalbono.
I vaccinati avranno poi diritto a un biglietto di ingresso ridotto al museo. L’occasione della vaccinazione alla Fagianeria del Real Bosco di Capodimonte consentirà quindi la visione di tanti capolavori artistici.
Difatti, sarà possibile visitare, oltre alle raccolte museali, anche le mostre in corso: “Napoli, Napoli, di lava, porcellana e musica, visitabile fino al 19 settembre prossimo, allestita nelle sale dell’appartamento reale dei Borbone, poi l’esposizione di Paolo La Motta,” “Capodimonte incontra la Sanità”, il cui finissage è previsto sempre il 19 settembre, “L’arte del Danzare Assieme” di Diego Cibelli, che terminerà pure a settembre,  e “Raffaello a Capodimonte. L’officina dell’artista”, presente in allestimento fino al 13 settembre.
Gli stessi visitatori vaccinati potranno poi accedere nella riaperta Chiesa di San Gennaro nel Bosco di Capodimonte, ridecorata dall’architetto artista Santiago Calatrava. “Nella luce di Napoli”, questo il titolo della mostra realizzata all’interno della chiesa di San Gennaro, aperta il venerdì, il sabato e la domenica, dalle 10.00 alle 16.00, e visibile fino al 22 agosto prossimo.

About author

Luigi Fusco
Luigi Fusco 1072 posts

Luigi Fusco - Docente di italiano e storia presso gli Istituti Superiori di Secondo Grado, già storico e critico d’arte e guida turistica regione Campania. Giornalista pubblicista e autore di diversi volumi, saggi ed articoli dedicati ai beni culturali, alla storia del territorio campano e alle arti contemporanee. Affascinato dal bello e dal singolare estetico, poiché è dal particolare che si comprende la grandezza di un’opera d’arte.

You might also like

Primo piano

Il panettone ha il suo “ambasciatore”, è Giuseppe Di Caprio

Maria Beatrice Crisci -Il pasticciere Giuseppe Di Caprio è ambasciatore del panettone 2021. La proclamazione al termine della tappa romana della Fiera Nazionale del Panettone e del Pandoro tenutasi a

Attualità

Quattro anni senza Fausto, art tribute di Donzelli per Mesolella

– Martedì 30 marzo alle 16 sarà installata sul corso Trieste di Caserta una targa artistica commemorativa ai piedi dell’albero dedicato a Fausto Mesolella, il compianto chitarrista, compositore e arrangiatore

Primo piano

Vesuvius Film Festival, edizione dedicata a Pasquale Squitieri

Tiziana Barrella -E’ per oggi alle ore 18, nella sala Newton di Città della Scienza, a Bagnoli, il  Gran Galà di premiazione dei cortometraggi vincitori del concorso “Vesuvius Film Festival”