Primo Maggio, il vescovo Pietro Lagnese incontra i lavoratori

Primo Maggio, il vescovo Pietro Lagnese incontra i lavoratori

Luigi Fusco

-Un primo maggio all’insegna della preghiera in ricordo delle vittime del lavoro.  Il Vescovo della diocesi casertana, monsignor Pietro Lagnese, in occasione della Festa dei Lavoratori, alle 9.30, si recherà allo Scalo Merci di Maddaloni-Marcianise per incontrare i sindacati e i dipendenti della logistica che, negli ultimi mesi, stanno vivendo grosse difficoltà economiche ed occupazionali. Con loro celebrerà il 1° Maggio, parlando di lavoro, e officiando la Celebrazione Eucaristica. Alle 12.00, sarà invece presente a Caserta, nei pressi della sede provinciale dell’Inail, per un momento di preghiera rivolta alle vittime del lavoro.

È stato lo stesso presule casertano a promuovere le due iniziative, soprattutto per dare testimonianza della presenza della Chiesa nel mondo dei lavoratori che, sempre più spesso, sono attanagliati da problematiche relative ai comparti salariali e contrattuali, ma anche a questioni che fanno capo alla sicurezza individuale e collettiva.  Durante le due manifestazioni, Monsignor Lagnese si soffermerà in particolare sulle vittime del lavoro, ricordando quanto sono indispensabili soluzioni che siano capaci di “evitare le morti bianche”.

All’evento prenderà parte anche Antonio De Felice, figlio di Giuseppe, l’unico testimone della tragedia di Cannavinelle, quando morirono quarantadue persone e ne restarono ferite cinquantacinque durante la costruzione del tunnel per la centrale elettrice di Mignano Montelungo: il più grave incidente sul lavoro accaduto in Italia nell’immediato dopoguerra. “E’ una giornata importante soprattutto in questo periodo storico dove tante sono le fragilità e i drammi collegati al mondo lavorativo” – spiega don Gianmichele Marotta, direttore dell’Ufficio diocesano della Pastorale del Lavoro – aggiungendo che la vicinanza del Vescovo rappresenterà “un gesto di cura e attenzione ai lavoratori e alle lavoratrici” della diocesi di Caserta.  

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8447 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano 0 Comments

Biennale, le ragioni di un successo. A Caserta e a Casagiove

Maria Beatrice Crisci – Un successo di pubblico alle inaugurazioni e nei giorni successivi, ma anche un “pienone” sul web. Cinquemila presenze all’opening al Belvedere, millecinquecento alla vernice a Casagiove.

Primo piano 0 Comments

Cellole a tutta sagra, qui i protagonisti sono i fagioli del luogo

Luigi D’Ambra – Tradizioni, cabaret, musica e folklore, colori e laboratori didattici per bambini sui fagioli cannellini. Questo e tanto altro per la 44 Sagra dei Fagioli a Cellole. Tradizioni

Cultura 0 Comments

Ferraiuolo ha raccontato favole, Civico 14 ne fa videoracconti

Maria Beatrice Crisci -A partire dal 24 dicembre inizia il progetto «I racconti meravigliosi», ovvero fiabe e storie popolari casertane raccolte dall’antropologo Augusto Ferraiuolo in collaborazione con Mutamenti / Teatro

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply