Randonnée Reale Borbonica, pronta al via la sesta edizione

Randonnée Reale Borbonica, pronta al via la sesta edizione

Maria Beatrice Crisci

-Grande partecipazione ed entusiasmo per la Sesta Randonnée Reale Borbonica, evento ciclo-turistico itinerante tra cultura, natura ed eccellenze enogastronomiche è in programma per sabato 16 e domenica 17 settembre. La manifestazione è organizzata dall’associazione sportiva dilettantistica di promozione sociale Cambia, ovvero Campania bici, in collaborazione con la Direzione della Reggia di Caserta e il Comune di Piana di Monte Verna.

Quest’anno la kermesse si svilupperà in due giornate. Protagonista sarà Piana di Monte Verna, luogo di partenza e arrivo domenica 17 settembre della Randonnée Reale Borbonica.

Il tracciato si sviluppa quasi totalmente su strade secondarie, da Piana di Monte Verna al Real Sito di Caccia della Fagianeria, luogo reale borbonico di proprietà della Parmalat. Quindi, la Reggia di Caserta, il Belvedere di San Leucio, passando per l’Oasi Wwf San Silvestro, Casertavecchia con l’Eremo di San Vitaliano, i Ponti della Valle, fino alle sorgenti del Fizzo ad Airola, dove nascono le acque che alimentano l’Acquedotto Carolino. Il percorso prevede il transito in borghi suggestivi come Dugenta, Puglianello, Alife, Pietravairano, Pietramelara, per ritornare a Piana di Monte Verna. L’entusiasmo che si è creato intorno all’evento nelle parole dei protagonisti.

Per il sindaco di Valle di Maddaloni Francesco Buzzo: «Il nostro è stato uno dei primi comuni ad aderire a questo progetto fin dalla nascita. La Randonnée fa conoscere agli amanti della bici e non solo i siti Unesco della nostra provincia. Noi abbiamo la fortuna di avere sul nostro territorio la parte più imponente e monumentale dell’Acquedotto Carolino. È un viaggio che consente di conoscere la nostra storia, di valorizzarla soprattutto nella ricorrenza dei 250 anni della morte di Luigi Vanvitelli, ma che ci consente anche di dare un valore aggiunto al nostro territorio. È un modo per dare inizio ad un turismo sostenibile, alla mobilità dolce che consente al turista di apprezzare non solo la bellezza storica architettonica del monumento, ma anche di conoscere le tradizioni locali, la natura e le eccellenze agroalimentari della zona, nel caso di Valle di Maddaloni la mela annurca».

Annamaria Morelli, assessore allo spettacolo del Comune di Alife sottolinea: « Annamaria Morelli per il Comune di Alife evidenzia: «L’amministrazione De Felice ed io in qualità di assessore delegato allo spettacolo e alle associazioni è lieta di accogliere per il secondo anno consecutivo questa bellissima manifestazione creata in sinergie con le varie associazioni casertane, e soprattutto con la bellissima collaborazione della Reggia di Caserta. Il ringraziamento va alle Pro Loco e alle associazioni attive nei vari territori per essere sempre presenti e rispondere alle esigenze della comunità, in questo caso dell’alto casertano. Accoglieremo i partecipanti alla Randonnée al punto di ristoro Madonna delle grazie, qui ad Alife, in occasione della festività. Li accoglieremo con la tappa della via Francigena con i prodotti tipici locali insieme alla Pro Loco e al forum dei giovani, alle associazioni e al comitato. Un ringraziamento va a tutta l’amministrazione De Felice e alle associazioni presenti nel territorio alifano».

La Pro Loco Alifana con la responsabile Filomena Farina evidenzia: «La Randonnée Reale Borbonica 2023 offre un’opportunità unica per immergersi nella storia, nella bellezza naturale e nella ricca cultura culinaria di questa affascinante regione. Questo evento, è una stimolante sfida ciclistica alla scoperta di autentici tesori lungo il percorso. Tra le tante tappe di questa indimenticabile giornata, spicca Alife,come punto di controllo e ristoro per i partecipanti, dove è possibile ammirare il Santuario della Madonna della Grazia. Il Santuario rappresenta una tappa di grande significato per i pellegrini che percorrono la Via Francigena. È un luogo dove i viaggiatori possono riflettere, pregare e trovare ispirazione per il proseguimento del loro cammino. La vista panoramica che si gode dalla collina su cui sorge il santuario è semplicemente mozzafiato, regalando un momento di contemplazione immerso nella natura».

Rodolfo Porcelli vicesindaco e assessore allo Sport di Pietravairano: «Sarà una manifestazione che permetterà di far conoscere il nostro bellissimo territorio e i luoghi caratteristici che la Randonnée percorrerà. Luoghi davvero meravigliosi. A Pietravairano faranno tappa tutti i partecipanti alla Randonnée di 200km. Per accoglierli, al Comune abbiamo organizzato un punto ristoro in collaborazione con le associazioni. Qui si potranno assaggiare i dolci tipici del nostro paese. Tutti fatti in casa. Dalle crostate ai panettoni, tutti prodotti realizzati dalle persone del luogo. Questo evento – aggiunge il vicesindaco – è sicuramente un ‘occasione per far conoscere il territorio attraverso la bicicletta. Sarà una bella giornata di festa che coinvolgerà non solo i ciclisti ma anche i loro accompagnatori. Una giornata all’insegna della natura e delle bellezze del territorio».

Mariarosaria Di Cerbo presidente della Pro Loco Dugenta «Quest’anno anche la Pro loco Dugenta partecipa a questo evento Sesta Randonnée Reale Borbonica. A Dugenta è prevista una tappa di controllo e noi con diversi volontari accoglieremo i ciclisti  all’insegna della ospitalità e del benessere. Abbiamo accolto con piacere l’evento  ciclo turistico per i valori che esprime partecipazione. Conoscenza dei luoghi, cura e sviluppo sostenibile. I partecipanti saranno accolti nella piazza del paese per una breve pausa ristoro con dolci tipici e controllo. Potranno anche visitare il nostro palazzo Vanvitelliano e una mostra di foto della stessa costruzione. Il nostro comune partecipa all’iniziativa e ha espresso il patrocinio morale. Abbiamo invitato le associazioni presenti sul territorio per una maggiore sinergia. È una opportunità culturale conoscere l’opera di Luigi Vanvitelli essa va oltre anche i confini locali. Dunque custodire accogliere e promuovere. Valorizzare il territorio con i suoi beni culturali sono i nostri obiettivi».

Filippo Guarnieri presidente del Nuovo Centro Studi Puglianello: «Siamo stati onorati e subito ben disponibili a collaborare all’evento perché da circa 20 anni operiamo sul territorio per la valorizzazione dei luoghi e delle tradizioni di un tempo. Puglianello è un borgo molto attraente con alcune caratteristiche e luoghi da visitare. Così Villa Marchitto dove ci sarà il punto di ristoro. E ancora il Castello. Come Nuovo Centro Studi vogliamo ringraziare l’associazione Cambia nella persona di Giuseppe Gallina che ci ha coinvolto e aver voluto inserire Puglianello in questo percorso della Randonnée. Ringrazio tutti i componenti del nuovo Centro Studi che si sono resi immediatamente disponibili e hanno accettato di buon grado l’organizzazione del punto di ristoro. Non ultima l’amministrazione comunale nella persona del sindaco onorevole Francesco Maria Rubano che immediatamente ha dato il suo consenso e ha messo a disposizione le risorse comunali affinché questo evento potesse realizzarsi».

Il Presidente della Pro Loco Pietramelara Franco Tabacchino: «Pietramelara accoglierà con grande entusiasmo, il passaggio nel suo pittoresco borgo, degli atleti che parteciperanno alla Randonnée Reale Borbonica organizzata dall’Associazione Cam.bi.a. Il passaggio nel nostro borgo vedrà un punto ristoro per i ciclisti organizzato dalla  vivace Pro Loco di Pietramelara con i suoi associati pronti ad accogliere in Piazza San Rocco tutti i partecipanti. L’evento che coinvolgerà il nostro paese si inserisce nelle numerose attività che la Pro Loco Pietramelara organizza durante l’anno al fine di valorizzare il territorio di questa ridente cittadina posizionata ai piedi del maestoso Monte Maggiore. Invitiamo tutti a visitare il nostro meraviglioso paese, con le nostre esperte guide turistiche e con visite guidate organizzate dalla Pro Loco Pietramelara, così da poter ammirare le bellezze naturali e artistiche che offre il territorio, nonché a gustare le nostre prelibatezze gastronomiche. Vi aspettiamo con il calore che caratterizza la nostra popolazione e auspichiamo che sempre più iniziative che coniugano sport e riscoperta del nostro bellissimo territorio, vedano protagonista anche il nostro borgo».

Il programma della Randonnée Reale Borbonica prevede per sabato 16 settembre alle 16,30 l’accoglienza dei partecipanti nella Villa Comunale di Piana di Monte Verna con iniziative tra arte, cultura e buon cibo. Quindi, alle 17,30 l’inaugurazione dell’evento e alle 18 la presentazione della mostra itinerante delle opere di Luigi Vanvitelli a cura dell’Unpli Caserta in occasione dell’Anno vanvitelliano. Interverranno il sindaco di Piana di Monte Verna Stefano Lombardi, il presidente della Pro Loco Pianese Sabino Di Martino, il presidente Unpli Caserta Raffaele Compagnone e il responsabile della tutela e valorizzazione Bosco di San Silvestro e Acquedotto Carolino Leonardo Ancona. A seguire l’installazione artistica «La bellezza che salva». Alle 19 poi l’apertura degli stand enogastronomici a cura della Pro Loco e alle 21 il concerto-spettacolo a ingresso gratuito. Domenica 17 settembre in piazza XXI Maggio alle 7,30 la partenza della Randonnée Reale Borbonica. Due i percorsi, uno di 200 chilometri, l’altro di 120.

La presentazione di Giuseppe Gallina, vicepresidente Audax Randonneur Italia, delegato Randonnée asd Cambia: «È un evento che vede coinvolte ben tredici comunità e  associazioni con un programma di eventi collaterali anche per accompagnatori e turisti nel borgo di Piana».

Il sindaco di Piana di Monte Verna Stefano Lombardi: «Un ricco programma ideato e messo a punto in collaborazione con la Pro Loco Pianese, con la Unpli Caserta, grazie al contributo degli Agricoltori Pianesi e di concittadini esperti del settore culturale. Saranno due giorni densi di cose belle».

Per Raffaele Compagnone, presidente Unpli Caserta: «La Randonnée Reale Borbonica è un’opportunità per scoprire il nostro territorio in maniera sostenibile ed ecologica. Propone un’occasione di visita da un diverso punto di vista»

Sabino Di Martino, presidente Pro Loco Pianese: «Saranno due giorni ricchi di attività, che si apriranno con la mostra storica di Luigi Vanvitelli e proseguiremo con una serie di iniziative per far conoscere luoghi, usi e costumi della nostra terra, oltre alla meravigliosa bontà dei prodotti tipici enogastronomici».

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9773 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Innerwheel Caserta, cena di beneficenza per i bimbi del Kenia

(Comunicato stampa) -La città di Caserta, venerdì 1 dicembre, si prepara ad accogliere un evento straordinario, un gesto d’amore che si estende ben oltre i confini geografici. L’Innerwheel Caserta Luigi

Primo piano

Mozzarella e pasta di Gragnano, il matrimonio voluto dagli chef

Mozzarella di Bufala Campana Dop e Pasta di Gragnano Igp sono le protagoniste del “Grand Tour d’Italia”, un viaggio lungo la penisola, tra cultura ed enogastronomia, per capire come vengono

Comunicati

Carta di Carditello, ora nel Real Sito l’Osservatorio ambientale

Il ministro Costa firma la Carta di Carditello per il recupero delle aree colpite da abbandono rifiuti e roghi. Sergio Costa: “Parte iniziativa che mette al centro la partecipazione attiva