Simboli e scene del crimine, master all’Università Vanvitelli

Simboli e scene del crimine, master all’Università Vanvitelli

Redazione -Simboli e scena del crimine, è questo il tema dell’interessante evento che si terrà giovedì 14 dicembre dalle 16 alle 17 presso il dipartimento di psicologia della Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli, nell’ambito dell’annuale master di criminologia. “Una tematica antica ma assolutamente attuale, quella dello studio e dell’interpretazione del significato dei simboli, che trova applicazione non  solo in ambito criminologico ma anche nella vita di tutti i giorni”, spiega l’Avv. Tiziana Barrella, coautrice, insieme al Prof. Alessandro Meluzzi, a cui si augura una pronta guarigione, dell’omonimo Calendarium 2024, Simboli e Scena del crimine, un lavoro in cui in maniera semplice, si “racconta” attraverso un percorso di 12 mesi, cosa sono i simboli, come riconoscere alcuni di essi e, come associare questi segni grafici, appunto alla scena del crimine. Osservando la storia dell’uomo, ciò che appare è che in ogni era, in ogni luogo, in ogni cultura o tradizione, il modo di comunicare o di tralasciare ai posteri delle precise informazioni avveniva attraverso l’uso di segni grafici, simboli, emblemi che potessero in qualche modo trasferire un pensiero, un’idea, un concetto, una forma alternativa di comunicazione piuttosto riconoscibile poiché molte volte intuitiva. I petroglifi preistorici erano  composti da segni grafici, simboli che raffiguravano idee,  esperienze o tutto ciò che  non poteva essere altrimenti trasmesso e che in qualche modo voleva essere ricordato.

I simboli hanno un’influenza sulla mente e sullo spirito dell’uomo a prescindere dalla consapevolezza o meno di essi. Sono un vero e proprio archetipo (Carl G. Jung e Joseph Campbell) profondamente radicato nella nostra coscienza ed  oggi, vengono utilizzati più spesso di ciò che crediamo, basta osservare alcuni noti marchi o loghi  per capire l’importanza che rivestono.

Il Calendarium 2024 firmato dall’Osservatorio Giuridico Italiano è alla sua seconda edizione, ed il noto organismo forense, mira attraverso tal tipo di prodotti editoriali, a far arrivare la conoscenza di argomenti molto particolari, al numero più elevato di appassionati possibile. Il ricavato del Calendarium sarà devoluto agli amici a quattro zampe meno fortunati.

About author

Tiziana Barrella
Tiziana Barrella 113 posts

Avvocato del Foro di Santa Maria Capua Vetere. Responsabile Scientifico dell’Osservatorio Giuridico Italiano. Segue numerose attività formative per alcune Università italiane. Svolge docenza e formazione per enti pubblici, privati e università. Profiler e studiosa di criminologia e psicologia comportamentale, nonché specializzata già da anni, nello studio della comunicazione non verbale e del linguaggio del corpo, con una particolare attenzione rivolta al significato in chiave criminologica delle azioni eterolesive ed autolesive, necessarie per la redazione di un profiling.

You might also like

Primo piano

Lezione di senologia, in aula al Buonarroti i tumori mammari

Maria Beatrice Crisci Le neoplasie della mammella. E’ stato questo il tema del seminario tenutosi in mattinata all’Istituto Buonarroti di Caserta. L’evento nell’ambito del Progetto “In cammino con la Medicina.

Arte

Il Mann e la memoria, le Quattro Giornate di Napoli in mostra

Claudio Sacco -Per non dimenticare. Il MANN celebra gli eroi delle Quattro Giornate di Napoli: da giovedì prossimo, 30 settembre alle ore 12, in Galleria Principe di Napoli, saranno installati

Primo piano

Choco Italia fa tappa a Caserta, quattro giornate in dolcezza

-Continua il viaggio di Choco Italia in tour, con la missione di portare il miglior cioccolato artigianale italiano a spasso per lo Stivale. Dopo il grande successo di Roma sarà la volta di Caserta,