Sostenibile e inclusivo, è il progetto del Caseificio Ponticorvo

Sostenibile e inclusivo, è il progetto del Caseificio Ponticorvo

-Un grande progetto ad impatto zero che punta alla sostenibilità ambientale con un impianto di smaltimento di acque reflue tra i più innovativi della Campania, alle energie rinnovabili con un impianto fotovoltaico in cantiere e ad una produzione ad altissima tecnologia con sistema  telecontrollato: è il nuovo caseificio bufalino Ponticorvo Srl (produzione di mozzarella di bufala campana DOP), un’azienda concepita al futuro che rappresenta quello che era il sogno di Massimo Ponticorvo, un imprenditore lungimirante, purtroppo scomparso di recente, sempre pronto ad accogliere nuove sfide.

L’inaugurazione di questo modernissimo gioiello, una struttura con sede ad Alvignano (CE) in via Genovesi n.5 b/c, di tremila metri quadrati con un’area dedicata alla produzione, un bar con gastronomia, un ristorante, braceria-pizzeria, una enoteca con una accurata selezione di vini ed un’area picnic dotata di parco giochi per bambini per la sosta e il tempo libero, si terrà domenica 22 maggio alle ore 17.

“Lasciamo la sede storica al miglio XXV, dove abbiamo iniziato a scrivere la nostra storia – spiega la famiglia Ponticorvo – per ampliarci con una nuova avventura, sempre ad Alvignano, il comune che ha accolto i nostri nonni nel 1968. Siamo eredi di valori forti, che manterremo caparbiamente per dare giusto onore e merito a nostro padre Massimo”.

Un progetto sostenibile ma anche inclusivo, senza per questo rinunciare alla produttività e al profitto che si muove all’interno di un nuovo modello economico, con una ritrovata responsabilità verso ambiente e persone: saranno cinquanta i dipendenti (vecchi e nuovi) che diventeranno circa ottanta, quando l’intera struttura andrà a pieno regime con l’avvio delle aree food e picnic. Altra novità è che la sede storica non verrà chiusa, ma verranno fatti lavori di adeguamento nel laboratorio e si lavorerà ad un prodotto innovativo a marchio Ponticorvo. “Gli occhi fieri di nostro padre ci hanno sempre descritti appassionati, quando parlava di noi e della nostra dedizione al lavoro, agli impegni, alla famiglia; era lo sguardo orgoglioso di un papà che rivelava la sua sicurezza nel sapere di aver generato un uomo e due donne dai sani principi. Abbiamo un grande peso sulle spalle, ma anche un grande sostegno: nostra madre Brigida, una roccia e, una squadra degna di questa nuova battaglia.  Nostro padre sarà fiero dei nostri successi, del nostro costante lavoro e, ovunque lui si trovi, continuerà fieramente a provare orgoglio per la famiglia che ha costruito – hanno dichiarato Giusy, Anna e Antonino Ponticorvo”.

👩‍💻Comunicato stampa

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8440 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano 0 Comments

La “Rinascita” alla Reggia, un confronto con il presepe

(Beatrice Crisci) – La Reggia di Caserta custodisce il maestoso presepe borbonico, uno dei più straordinari al mondo, restaurato dopo che la maggior parte dei pastori era stata trafugata. Nonostante

Cultura 0 Comments

Da Napoli a Parigi, a colloquio con Cohen-Emerique

Abbiamo incontrato Margalit Cohen – Emerique dieci giorni fa nei pressi di Parigi. Ci ha concesso una lunga intervista e abbiamo avuto l’opportunità di confrontarci sull’interculturale, parola così di moda

Comunicati 0 Comments

Il Carnevale Atellano suona la Pace, c’è la diretta streaming

-L’atteso martedì grasso sta per arrivare e il Carnevale Atellano di Sant’Arpino si prepara a celebrarlo con una serie di eventi che tengano, però, anche conto delle ore drammatiche che

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply