Tre ipotesi per una Pasqua napoletana a portata di turista

Tre ipotesi per una Pasqua napoletana a portata di turista

(Mario Caldara) – Come ogni ricorrenza, la Pasqua rappresenta uno degli apici annuali in termini di turismo. Napoli prepara puntualmente “la tavola per il pranzo pasquale”, apprestandosi a battere ancora una volta record di affluenza tra le sue strade. Se è vero che il turista ami mischiarsi tra la gente del posto e vivere la quotidianità dei vicoli, tra profumi di pietanze tipiche, udendo l’allegro dialetto parlato dagli abitanti, Napoli ha diversi assi nella manica in occasione della Pasqua di quest’anno. Uno di essi sfocia nell’arte, sempre più presente nel mondo napoletano.

Andy Warhol, le cui opere sono state più volte sul luogo partenopeo, è in mostra fino al 5 maggio a Palazzo Zevallos con le due serigrafie che più di tutte sono legate alla Campania, Vesuvius nero e Vesuvius rosso, facenti parte delle raccolte d’arte di Intesa Sanpaolo. È messa in risalto la temuta catastrofe, l’eruzione del vulcano, che Warhol realizzò con il suo personalissimo stile più volte nel 1985, ottenendo come risultato finale l’immagine del Vesuvio con diversi toni cromatici.

Tuttavia, non c’è solo Warhol. La storia di Napoli ha secoli e secoli alle spalle, testimoniata da diversi monumenti eretti in tutta la loro imponenza in diversi punti della città. Si può scendere proprio nelle profondità della storia di Napoli, grazie a “La Linea del Tempo”, nuovo percorso archeologico di visita del Maschio Angioino. Sarà visitabile la zona sottostante alle sale dell’armeria aragonese, quella di difesa del castello, dove c’erano le bombarde, la terrazza settentrionale dalla quale si può vedere il vecchio porto della Napoli greco-romana, dove sono state ritrovate le cinque navi romane. Un viaggio nel passato, in cui ci si affaccerà sulla Napoli romana e quella rinascimentale, potendo così vedere l’evoluzione della città e le diverse fasi che hanno caratterizzato lo sviluppo del castello.

Napoli

Ma la primavera, ormai arrivata, invoglia con le sue belle giornate a uscir dalle proprie case, a stare all’aria aperta, a godersi il sole e un bel pranzo su un prato verde. Aperipark a Pasquetta 2017 va incontro a questo tipo di esigenza, con un brunch in un parco pubblico di via Lieti, una grande area attrezzata di 10.000 mq, nei pressi del Bosco di Capodimonte.

Anno dopo anno, la risposta che i turisti hanno dato a Napoli è stata importante, a dir poco “imponente”, segno che la città e, in generale, la Campania stanno inviando un messaggio positivo e facendo sì che cresca a dismisura la considerazione che l’immaginario collettivo ha del territorio. Napoli, nonostante tutto, ha un valore invidiabile e sa ancora colpire con il proprio fascino.

Condividi questo articolo:

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 5543 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Caserta e i beni culturali, il cantiere che tarda tanto ad aprire

Pietro Battarra – «Beni Culturali a Caserta, un cantiere per lo sviluppo». Se ne parlerà lunedì 4 giugno alle ore 17,30 nel salone delle conferenze di Confindustria Caserta per iniziativa dell’associazione

Condividi questo articolo:
Primo piano

Maestri alla Reggia. Paola Cortellesi conquista il Palazzo

Marco Cutillo – I riflettori della Cappella Palatina erano spenti da novembre e l’attesa per il gran finale cresceva di giorno in giorno. Tuttavia Maestri alla Reggia non ha deluso

Condividi questo articolo:
Primo piano

Serena Autieri e Tosca d’Aquino, uno spot per la prevenzione

(Maria Beatrice Crisci) La prevenzione è donna, anche quella maschile. Serena Autieri e Tosca d’Aquino, amatissime dal pubblico italiano, hanno infatti girato un video in cui lanciano un appello alle

Condividi questo articolo:

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply