Un occhio verde e uno blu, fiaba che racconta l’amore per un cane

Un occhio verde e uno blu, fiaba che racconta l’amore per un cane

Simone Lino

-“Un occhio verde e uno blu”. Oggi sono lieto di parlarvi di cinofilia ma mediante una fiaba, ebbene si una fiaba. Essere appassionato di cinofilia non significa solo scendere in campo e addestrare cani ad eseguire delle richieste del conduttore, ma significa anche leggere e studiare tanto ed occuparsi del sociale. In altri articoli abbiamo già parlato di come grazie ai nostri amici a quattro zampe si riescano a realizzare bellissimi progetti nel sociale. Un bel modo per far avvicinare i più piccoli all’amore dei cani è sicuramente quello di raccontare una favola e se poi questa favola ha per protagonista un cagnolino ansiano che viene preso direttamente dal canile, allora il tutto è ancora più bello e tenero. La fiaba in questione è stata scritta dall’autrice Sabina Guidotti insieme ad Alma Di Pietro e narra appunto di un bambino che decide di adottare un cane dal canile andando però a sceglierne uno ansiano con gli occhi diversi l’uno dall’altro, uno verde e l’altro blu e che molto probabilmente nessun altro avrebbe scelto. Vengono in questo modo trattati temi delicati come l’abbandono, il diverso, la solidarietà, il saper crescere insieme ed il sapersi rispettare. Tutto questo è condito dai bellissimi disegni dell’illustratrice Rita Cardelli che più che illustrazioni ha realizzato delle vere e proprie opere d’arte capaci di raccontare con i colori le emozioni che accompagnano il testo. Sicuramente una bella scelta per passare del tempo prezioso con i propri figli in modo costruttivo.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9736 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Luci d’arte, la stella di Marco Rossetti brilla da Nicola Pedana

Maria Beatrice Crisci -“Come una stella di giorno” è il titolo della mostra di Marco Rossetti che sarà inaugurata alla Galleria Pedana (piazza Matteotti 60) Caserta venerdì 10 settembre dalle

Cultura

Il Cardinale Sepe al Quercia di Marcianise per la Shoah

(Luigi d’Ambra) – Sarà una mattinata ricca di eventi quella di domani per gli studenti del liceo Quercia di Marcianise in ricordo della Shoah. I ragazzi hanno allestito una rappresentazione

Primo piano

Toghe al voto, si presenta la lista Avvocati 4.0

Maria Beatrice Crisci – «Avvocati 4.0» è la lista per il rinnovo del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Santa Maria Capua Vetere, quadriennio 2019/2022, in programma per il prossimo mese