Un panettone a Ferragosto, a tavola tradizione e innovazione

Un panettone a Ferragosto, a tavola tradizione e innovazione

Maria Beatrice Crisci

Ferragosto non è unicamente sole e mare, o gita fuori porta con colazione a sacco. C’è chi preferisce stare comodamente seduto a tavola al fresco naturale o artificiale di un ristorante e godersi la buona cucina, meglio se della tradizione, o chi della tradizione va in cerca girando per sagre, quelle poche che hanno resistito alle restrizioni della pandemia. Ferragosto, quindi, rappresenta anche una tappa enogastronomica fondamentale, con le sue consuetudini e i suoi riti alimentari. E a rinnovare le usanze della tavola si celebrano tavolate private, mentre i ristoranti propongono menù dedicati alla ricorrenza.

E come ogni buona festa che si rispetti, anche il Ferragosto ha le sue specificità gastronomiche, declinate in maniera differente rispetto al luogo in cui ci si trova. Grigliate di carne, verdure, pani, pizze, insalate di riso, paste al forno. Due classici della cucina campana, proposti anche in versione take-away in spiaggia, sono il sartù di riso e la frittata di maccheroni. Entrambi piatti unici, il primo è una torta di riso condita a piacere con il ragù o bianco, il secondo va realizzato rigorosamente con gli spaghetti. Da non dimenticare, poi, gli zitoni di Ferragosto, un primo piatto leggero e mediterraneo, con i lunghissimi cilindri di pasta secca spezzati prima della cottura e poi conditi con un sugo in cui, alla succosità del pomodoro fresco, fanno da contraltare la golosità dei pomodori secchi e la sapidità dei capperi.

In Campania, per questa giornata di festa che la Chiesa cattolica ha dedicato all’Assunzione della Vergine Maria, si preparano dei taralli, biscotti a forma di ciambella, che si ricoprono con una glassa a base di acqua e zucchero, lievemente aromatizzata al succo di limone. In verità sul classico menù di Ferragosto ci si divide tra i sostenitori del coniglio e chi prevede piatti di pesce. Come frutta non può certo mancare il cocomero. Ma non è sempre così. E come dolce? La novità arriva dallo chef Marco Merola che per questa festività ha pensato al tradizionale panettone ripieno col gelato. Una vera goduria. Naturalmente, tutto artigianale. E per il gusto del gelato basta scegliere quello preferito, la Pasticceria contemporanea nel cuore di Caserta, al Corso Trieste, farà il resto.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7501 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

16 luglio, il ricordo di Crescenzo Del Vecchio artista-maestro

Enzo Battarra – Il 16 luglio è un giorno mesto per l’arte casertana. In questa data nel 2006 veniva a mancare a Maddaloni l’artista Crescenzo Del Vecchio Berlingieri, una delle figure più autorevoli espresse

Primo piano 0 Comments

Campania Festival, interprete d’autore è Concita De Gregorio

Campania Teatro Festival, diretto da Ruggero Cappuccio, propone domani sabato 19 giugno alle 21 nel Cortile della Reggia di Capodimonte (Porta Grande) Concita De Gregorio. È lei che ha scritto

Spettacolo 0 Comments

Piove sul Caserta Jazz Festival, rinviati gli ultimi due concerti

Luigi D’Ambra – I concerti di Gegè Telesforo 5tet e di Daniele Scannapieco Organ Trio in programma nell’ambito del Caserta Jazz Festival sono stati posticipati rispettivamente nei giorni 18 e

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply