Estate, voglia di movimento. Ma con prudenza in riva al mare

Estate, voglia di movimento. Ma con prudenza in riva al mare

Marcellino Monda*

-marcellino monda È tempo di vacanza, la spiaggia e il mare invitano a muoversi molto di più di quanto non accada nei giorni lavorativi. Benché l’attività motoria rappresenti una delle Colonne del Benessere (l’altra è la Sana Alimentazione), alcuni consigli di Medicina dello Sport sono indispensabili per non trasformare un beneficio in un potenziale rischio per la salute. Avete mai assistito ad una corsa con i sacchi o un tiro alla fune fatta, sotto il sole cocente, da persone obese e, generalmente, per niente allenate? Bene, queste gare sono potenzialmente pericolose: sforzi brevi ed intensi sollecitano fortemente l’apparato cardiovascolare, come se fossero “prove da sforzo cardiologiche” in ambiente non sanitario. Se si vuole praticare l’attività motoria in modo salutare, bisogna scegliere esercizi fisici a bassa intensità e di durata lunga. Schermata 2018-08-06 alle 23.40.55Le passeggiate, a passo lento o sostenuto, sul bagnasciuga sono le più indicate per i soggetti non allenati e che non svolgono alcuna attività sportiva d’inverno. Solo dopo un allenamento adeguato, che non può ridursi a 4-5 giorni, sono ipotizzabili attività più impegnative. Le attività sportive in spiaggia vanno riservate a soggetti non sedentari, che praticano sport in modo abituale e costante. Le gare sulla sabbia rappresentano l’occasione per rimanere “in forma” e ritornare a praticare sport dopo le vacanze, senza subire i danni del disallenamento. In conclusione, “ad ognuno il suo esercizio”. Sarebbe imperdonabile farsi danneggiare dallo Sport.

*Professor Marcellino Monda, ordinario di Fisiologia e direttore del reparto di Dietetica e Medicina dello Sport dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”. Presidente del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia.

You might also like

Cultura

Mafia genesi di un male, Claudio Mazzarese Fardella a Caserta

Pietro Battarra – La Nuova Accademia Olimpia continua nelle sue attività culturali proponendo un’altra interessante iniziativa. Domani sabato 11 novembre l’appuntamento è con la conferenza dal titolo “Il tessuto culturale

Cultura

Il Settecento musicale napoletano e la precisione svizzera. Appuntamento nella Cappella Palatina della Reggia di Caserta

(Beatrice Crisci) – La musica napoletana del Settecento e la precisione svizzera si incontrano nella Cappella Palatina della Reggia di Caserta. Stasera concerto dell’Atelier Choral et Instrumentale di Ginevra con

Primo piano

Museo Mann. Giulierini: sempre più a misura di bambino

Pietro Battarra – “Il Museo vive davvero il futuro quando incontra i cittadini del domani: per questo, l’attenzione alla didattica è uno dei fili conduttori della realtà”. A parlare è

1 Comment

  1. Dalia
    agosto 07, 14:30 Reply
    Grande prof Monda..ad maiora

Leave a Reply