Capodrise in tv, ecco il commissario Ricciardi a palazzo Mondo

Capodrise in tv, ecco il commissario Ricciardi a palazzo Mondo

Maria Beatrice Crisci

– Lo storico Palazzo Mondo di Capodrise location scelta per alcune scene della terza puntata “Il posto di ognuno” della fiction Il Commissario Ricciardi, la serie nata dai romanzi dello scrittore napoletano Maurizio de Giovanni per la regia di Alessandro d’Alatri.

Palazzo Mondo è un edificio del Settecento di rara bellezza. Grazie a Nicola Tartaglione, che ne ha curato il restauro, è oggi uno scrigno prezioso in grado di restituire al visitatore sia le opere d’arte che custodisce sia quel patrimonio di cultura, di moda, di costumi e di usi che, altrimenti, il tempo e l’incuria avrebbero smarrito. È il palazzo in cui visse il pittore Domenico Mondo, formatosi a Napoli alla bottega del famoso Francesco Solimena. L’artista vi abitò fino al 1789, anno in cui fu nominato, congiuntamente al pittore neoclassico Wilhelm Tischbein, direttore dell’Accademia Reale del Disegno a Napoli.

All’interno, le stanze conservano il fascino dei lussuosi appartamenti settecenteschi, con ricchi arredi, preziose tappezzerie in seta e sontuosi tessuti a incorniciare finestre e alcove. La parte più antica del piano nobile doveva avere un salone rettangolare di rappresentanza, con un grande balcone centrale e due finestre ai lati; mentre la sala d’angolo, tuttora esistente, completava l’apparato aristocratico dell’alloggio barocco.

Lì, sono ancora riconoscibili le figure allegoriche di Mondo e gli affreschi dei fratelli Magri, quadraturisti e pittori scenografi, abilissimi nel confondere l’osservatore con finte geometrie. Racchiusi tra le mura della casa, vi sono, poi, una piccola corte e un altrettanto minuto giardino all’inglese, in cui regna un disordine controllato, creato dall’alternanza di elementi naturali e artificiali, tra cui statue, alberi, lanterne, camelie in vaso, cespugli, pergole, bassorilievi e rovine.

Quella di domani su Rai Uno alle 21, 15 sarà una bellissima occasione per ammirare questa bellissima dimora storica, un altro gioiello della nostra terra.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9727 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Cultura

V Randonnée Reale Borbonica, lo sport fa rima con cultura

Maria Beatrice Crisci -È per domenica 18 settembre l’appuntamento con la Quinta Randonnée Reale Borbonica. La manifestazione è organizzata dall’associazione sportiva dilettantistica di promozione sociale Cambia, ovvero Campania bici, in

Primo piano

Festival di danza contemporanea, il weekend è a Palazzo Fazio

Claudio Sacco -Fa tappa a Capua il Festival della Danza Contemporanea sul tema “Oltre la linea d’Inverno”. Il Festival sarà in giro nei piccoli teatri di prossimità con un calendario

Primo piano

Libriamoci al terzo circolo di Caserta, letture comuni e musica

-L’ I. C. Ruggiero-3°Circolo di Caserta è stato oggi protagonista di “Libriamoci”, un’iniziativa promossa dal Ministero della Cultura e dell’Istruzione, inserita nel PTOF della scuola, il cui scopo è promuovere