Cesaro a Piedimonte Matese: Reti museali per rilanciare i territori del Sud

Cesaro a Piedimonte Matese: Reti museali per rilanciare i territori del Sud

«La creazione di sistemi e reti museali rientra indubbiamente in una lungimirante strategia di management del nostro patrimonio culturale. I risultati che possono essere ottenuti attraverso la condivisione di risorse e competenze, soprattutto nel caso delle realtà museali di piccole dimensioni, non sarebbero raggiungibili agendo in modo individuale nell’attuale mercato dell’arte e della cultura». Così il Sottosegretario ai Beni e alle Attività Culturali, Antimo Cesaro, a margine del dibattito presso il Chiostro Maggiore dell’ex convento di S. Tommaso d’Aquino a Piedimonte Matese, dal titolo “Verso una rete della cultura in terra di lavoro: prospettive di collaborazione fra i musei dell’area del Matese”, nell’ambito del quale si sono poste le basi per un accordo di cooperazione fra il Mucirama (Museo Civico R. Marrocco) e il Museo Archeologico Nazionale dell’Antica Allifae, che insistono sul territorio dell’antico centro sannita-romano di Allifae. All’incontro erano presenti tra gli altri l’Assessore regionale al demanio e al patrimonio Sonia Palmeri, con la quale Cesaro, per delega del Ministro Franceschini, è in costante e proficuo contatto al fine di decidere la destinazione dei beni culturali delle province campane soppresse.

 «Le reti museali – ha spiegato Cesaro – consentono alle singole realtà di avere maggiore visibilità sul territorio, di partecipare in maniera più competitiva ai bandi europei e di incentivare un’offerta culturale turistica più ampia che dia modo di decongestionare le quattro principali città d’arte italiane a favore di realtà culturali e paesaggistiche del Mezzogiorno ancora poco conosciute. Destagionalizzare i flussi e arricchire le esperienze di viaggio in Italia con nuovi itinerari che favoriscano un turismo lento e sostenibile serve infatti anche a valorizzare la varietà e la complessità dell’offerta del nostro territorio. L’accorpamento del comparto turistico ai beni culturali, in tal senso, è stato un chiaro segnale di innovazione per il Paese” ha concluso Cesaro. “Il Governo ha scelto infatti di indirizzare la vocazione italiana al turismo legandola indissolubilmente al patrimonio storico-artistico, facendone così una leva di sviluppo economico e occupazionale di cui potranno beneficiare tante professionalità qualificate del Mezzogiorno».

Fonte. Comunicato stampa

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8910 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Comunicati

Wine&Thecity, rassegna cultural-enologica alla Reggia Outlet

-Per la prima volta l’ebbrezza creativa di Wine&Thecity, la rassegna cultural-enologica che si svolge a Napoli dal 2008, pervade gli spazi de La Reggia Designer Outlet del gruppo McArthurGlen. Tre appuntamenti, un

Attualità

E’ tempo di ripresa, in 4mila alla Reggia nel giorno di Pasqua

Maria Beatrice Crisci -In 4mila oggi giorno di Pasqua alla Reggia di Caserta. Una festa all’insegna della ripartenza dunque per il palazzo vanvitelliano che rimane regolarmente aperto per le festività

Primo piano

L’Estate da Re avrà il suo sovrano, Riccardo Muti alla Reggia

Maria Beatrice Crisci –Un’estate da Re. La grande musica alla Reggia di Caserta stasera alle ore 21 nella Piazza Carlo di Borbone l’atteso concerto del maestro Riccardo Muti. Sarà lui a dirigere l’Orchestra