Ciak alla Reggia, sarà set cinematografico per 550 persone

Ciak alla Reggia, sarà set cinematografico per 550 persone

Luigi Fusco

– La Reggia di Caserta torna a essere un set cinematografico. Da sabato 26 novembre a sabato 3 dicembre ospiterà una produzione cinematografica internazionale. Il plesso vanvitelliano offrirà i propri suggestivi spazi al mondo dello spettacolo: una nuova opportunità per far conoscere il monumento e le sue meraviglie architettoniche, artistiche e paesaggistiche ai patiti del grande schermo.

La società cinematografica interessata al museo è la Yekaterina UK Limited, specializzata in diversi generi di film e serie televisive, e per le riprese alla Reggia metterà in campo una troupe formata da 350 componenti, sia italiani che stranieri, e 200 comparse selezionate tra le province di Napoli e Caserta.

L’intera iniziativa inciderà fortemente sul territorio, in quanto sono previste considerevoli ricadute sull’indotto economico ed occupazionale, anche perché diverse aziende locali sono già state coinvolte nel progetto riguardante la fornitura di beni e di servizi indispensabili alla produzione. Inoltre, i tecnici e gli attori alloggeranno in strutture distribuite tra il capoluogo di provincia ed il resto del territorio

La Reggia vanvitelliana, sin dagli anni Quaranta del secolo scorso, è stata utilizzata come set cinematografico e televisivo. Dai Tre aquilotti di Mario Mattioli a Mission Impossible 3 con Tom Cruise, il palazzo borbonico grazie alla sua ineguagliabile bellezza e la varietà dei suoi ambienti ha sempre affascinato centinaia di registi e attori, divenendo così una preziosa scenografia capace di suggestionare il pubblico appassionato di cinema prestandosi con successo a trame di varia natura: dai film storici ai fantasy più estremi come nel caso della serie Star Wars di George Lucas. 

About author

Luigi Fusco
Luigi Fusco 1086 posts

Luigi Fusco - Docente di italiano e storia presso gli Istituti Superiori di Secondo Grado, già storico e critico d’arte e guida turistica regione Campania. Giornalista pubblicista e autore di diversi volumi, saggi ed articoli dedicati ai beni culturali, alla storia del territorio campano e alle arti contemporanee. Affascinato dal bello e dal singolare estetico, poiché è dal particolare che si comprende la grandezza di un’opera d’arte.

You might also like

Stile

AperiModaDesign a Caserta, architetti in vetrina a via Mazzini

Maria Beatrice Crisci – Dalla Reggia di Caserta al salotto buono della città, via Mazzini. NapoliModaDesign dopo i tre giorni intensi nel monumento vanvitelliano invade il centro storico con iniziative

Editoriale

Te Deum, 31 dicembre. Il ringraziamento diviene un augurio

Luigi Fusco -Tradizionale appuntamento del «Te Deum» di fine Anno del Vescovo di Caserta, monsignor Pietro Lagnese. Il vescovo terrà il suo «Discorso alla Città» nei primi Vespri della Solennità

Comunicati

Festa della mamma, le Azalee della ricerca si comprano online

La festa della mamma si avvicina e per l’occasione tornano le Azalee della Ricerca della Fondazione AIRC per la ricerca sui tumori delle donne.  Per la prima volta dal 1984, a causa