Cts Caserta, è una stagione teatrale nel segno dell’ospitalità

Cts Caserta, è una stagione teatrale nel segno dell’ospitalità

Marco Cutillo

Bove, Battarra, Elefante e Infante

Angelo Bove, Enzo Battarra, Enzo Elefante e Pippo Infante

– È stata inaugurata la 19esima stagione del Cts, il Piccolo Teatro di Caserta. È uno spazio di 50 posti in via Pasteur 6 che Angelo Bove, il proprietario, ha deciso di consacrare alla recitazione, estrapolandolo dalla sua dimora privata. Ed è singolare il connubio che si crea tra questi due luoghi, uno deputato alla realtà più sincera, l’altro alla replica intensificata di quest’ultima.

Gino Accardo

Gino Accardo

Alla conferenza stampa, un vero e proprio galà teatrale, è proprio Bove a svolgere il ruolo di doppio Anfitrione, seppur accompagnato dagli interventi di Enzo Battarra, giornalista culturale che veste i panni dell’amico, ed Enzo Elefante, professore di pittura. Rispettando una tradizione consolidata, è il primo dei due Enzo a dare il la alla serata. «Angelo, tu sei un nome storico», ha sostenuto Battarra. «In un’epoca in cui a Caserta il teatro era pressoché scomparso, avesti il coraggio di aprire il Cts».

Ricchissimo il cartellone della stagione teatrale. Quest’anno offre al pubblico spettacoli sulla ricerca interiore, altri più tradizionali, ma anche alcuni che non rifiutano l’innovazione. Presenti, all’incontro inaugurale, anche una parte delle compagnie teatrali selezionate da Bove per sorprendere gli appassionati. Mentre spetta a Gino Accardo e alla sua chitarra l’amaro compito di chiudere la serata. Così, dopo una porzione di nutrimento dell’anima, si passa ai piaceri del corpo. Un piccolo buffet allieta gli intervenuti prima del rientro. È l’inevitabile saluto di chi ha fatto del teatro una questione di ospitalità.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 6239 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Eco schools, Marco e l’orchestra di strumenti musicali riciclati

Maria Beatrice Crisci -Lui ha solo 13 anni, si chiama Marco Giugliano e frequenta la III media all’Istituto Pontano di Napoli ha realizzato sfruttando la sua inventiva e coltivando l’impegno

Primo piano

Saligia, l’opera di Andrea Chisesi resta alla Reggia di Caserta

Enzo Battarra – Il dono è stato svelato. Andrea Chisesi ha concluso la sua personale alla Reggia di Caserta consegnando al direttore generale Tiziana Maffei l’opera monumentale «Saligia», un grande quadro per un grande

Primo piano

Cristina Donadio, tanto teatro con due gocce di Scianel

(Maria Beatrice Crisci) – Vestirà i panni di Annalisa, detta Scianel, anche nella terza serie Gomorra. E’ l’attrice Cristina Donadio che incontriamo a margine del #ForumBSB tenutosi a Caserta lo

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply