Ideologie della devianza, incontro di studio alla Vanvitelli

Ideologie della devianza, incontro di studio alla Vanvitelli

Tiziana Barrella

-Quando non ci si associa ad una norma o non viene rispettato un precetto notoriamente si parla di devianza, oggetto di interesse giuridico, sociologico, psicologico e criminologico. Lo studio della devianza assume un grande valore non solo al fine di classificare i comportamenti che non collimano con i principi reggenti la società, ma l’argomento è estremamente attuale ed interessante anche per comprendere l’ eventuale matrice dei comportamenti atipici e proporre possibili soluzioni “eventualmente ammortizzanti”. E’ questo l’oggetto di un evento firmato dall’Università degli Studi Luigi Vanvitelli di Caserta, Dipartimento di Scienze Politiche. Ideologie della devianza, il tema. La giornata di studio ospitata nell’Aula Liccardo, è stata promossa dalle cattedre di Scienza e filosofia politica e di Storia delle costituzioni. All’evento hanno preso parte con il direttore di Scienze Politiche Francesco Eriberto D’Ippolito, Antimo Cesaro, Riccardo Campa, Wieslaw Gumula, Giacomo Di Gennaro, Antonio Tisci, Michele Lanna, Giuseppe Maria D’Ambrosio, Federica Rauso.

Con il supporto di professionisti di elevato spessore infatti, l’ideologia della devianza, è stata la tematica che ha offerto interessanti spunti di riflessione, così come quelli del resto altamente evocativi, suggeriti dal sapiente utilizzo per la propria locandina di presentazione di un iconico personaggio del mondo dei fumetti e dei film: Joker.

Uomo di fantasia ma simbolo per eccellenza del concetto di devianza, Joker è colui che costantemente e per mero diletto, ha comportamenti non legittimati e che offendono in qualche modo la società.

Joker è un abile e talentuoso manipolatore, dotato di un’ elevata intelligenza ed a volte incomprensibile ironia. Elegante, “colorato” ma non per questo meno pericoloso. Indossa una maschera ma non in senso pirandelliano, né utilizza  un elemento esterno che  copre completamente il suo volto camuffando quindi le sue fattezze. Joker offre in qualche modo a chi lo osserva la possibilità di cogliere alcuni dei suoi aspetti, che però possono essere unicamente letti solo da un attento osservatore  che, con evidente arguzia e sensibilità, sa cogliere ed interpretare i segnali del suo volto.

Il caos di Joker è il suo ordine, ed il suo stato mentale, secondo l’ideatore del suo personaggio, è quello di un “super sano di mente” il che lo rende ancora più temibile, poiché agisce contro ogni possibile aspettativa. Mai personaggio più idoneo quindi quello scelto dagli ideatori del progetto per argomentare sull’ideologia della devianza; l’iconico personaggio, infatti, consente di avere un singolare punto di partenza e di  approdare a molteplici riflessioni!

About author

Tiziana Barrella
Tiziana Barrella 113 posts

Avvocato del Foro di Santa Maria Capua Vetere. Responsabile Scientifico dell’Osservatorio Giuridico Italiano. Segue numerose attività formative per alcune Università italiane. Svolge docenza e formazione per enti pubblici, privati e università. Profiler e studiosa di criminologia e psicologia comportamentale, nonché specializzata già da anni, nello studio della comunicazione non verbale e del linguaggio del corpo, con una particolare attenzione rivolta al significato in chiave criminologica delle azioni eterolesive ed autolesive, necessarie per la redazione di un profiling.

You might also like

Primo piano

Natale. I dolci della tradizione per gustare la magia delle feste

Liceo Manzoni Press -Non senti ancora lo spirito di Natale? Ti consigliamo noi un luogo dove puoi assaporare la magia del Natale. Dal 1 dicembre 2023 al 7 gennaio 2023

Cultura

Holistic Festival, a Pontelatone la due giorni del festival

Tiziana Barrella -Sta calamitando l’attenzione di un altissimo numero di visitatori ed espositori L’Holistic Festival, il primo festival diffuso nella provincia di Caserta, che si terrà nei giorni del 27

Arte

Assunta Saulle e Laetitia Ky, la mostra bipersonale a Napoli

Redazione -Si inaugura venerdì 3 marzo alle ore 18 presso il LAB.oratorio della Fondazione Made in Cloister, in Piazza Enrico de Nicola 48 a Napoli, la mostra bipersonale di Assunta Saulle e Laetitia Ky. Le due