Italia Nostra, ad Alessia Palazzo la targa “Studentessa IN”

Italia Nostra, ad Alessia Palazzo la targa “Studentessa IN”

Riprendono con i buoni auspici di don Antonello Giannotti, direttore della Caritas della diocesi di Caserta, le attività della sezione casertana “Antonella Franzese” di Italia Nostra. Si punta sui giovani con la cerimonia di assegnazione della Targa “Studentessa I.N.” ad una neodiplomata del Liceo “Federico Quercia”, a 5 anni dalla Enciclica “Laudato si” e a 65 anni dalla nascita a Roma dell’Associazione Nazionale.

Presso la Chiesa del Buon Pastore, per parlare della cura e della salvaguardia del patrimonio naturale, storico e artistico del nostro paese, si sono riuniti numerosi soci e simpatizzanti di Italia Nostra. Insieme alla presidente Maria Rosaria Iacono, sono intervenuti Franco Panella, presidente del CAI di Piedimonte Matese, Matteo Palmisani, presidente della LIPU, ed i componenti del Consiglio Direttivo dell’associazione Annamaria Bitetti, Sergio Vellante, Massima Sfogli, Pina Marino, Maria Carmela Caiola, Gabriella Trabucco, Enzo Iacente e Giancarlo Pignataro. L’emergenza sanitaria in atto ha costretto Italia Nostra a rinunciare al consueto programma annuale di visite ed incontri culturali ma non alle battaglie ed ai messaggi ed alle azioni di sempre quali: Promuovere la cura della propria città, ricordando il diritto-dovere dei cittadini a interagire nei processi decisionali del proprio territorio, relativi all’ambiente, all’urbanistica, all’agricoltura e alle infrastrutture. Riconsiderare i Parchi e le aree protette, nella quadrupla visione ambientale (acqua, suolo, aria, biosfera) e nel rapporto tra la storia delle comunità, l’arte, la letteratura.

Ridare centralità dell’Educazione al patrimonio culturale e naturale, in cui  le Scuole diventano il luogo propulsore di idee, aperto all’intera comunità, promuovendo la conoscenza e la  riflessione critica e propositiva. L’incontro si è concluso con la Consegna della Targa “Studentessa I.N.” ad Alessia Palazzo, “per la sensibilità e l’interesse dimostrati verso il patrimonio storico-artistico e naturale in continuità con la lezione di Giorgio Bassani”.

La diciottenne, diplomata col massimo dei voti al Liceo “Federico Quercia” di Marcianise diretto dal prof. Diamante Marotta, nel discorso di investitura, ringrazia il direttivo dell’associazione per l’importante riconoscimento ed il suo professore di Arte Giancarlo Pignataro (nonchè vicepresidente dell’Ordine degli Architetti) per averle dato l’opportunità di leggere il Manifesto di Caserta sull’Architettura in 10 punti (dove si parla di Preesistenza e di Sostenibilità) e che l’ha educata a “capire” i fenomeni artistici, a “leggere” il nostro territorio, ad essere curiosi ed attenti quando si percorre una strada di un centro storico o di una periferia, ad ascoltare i nonni perché sono “scrigni di memorie preziose”.

Esattamente un anno fa, insieme ai suoi compagni di scuola, dietro lo striscione di Italia Nostra e indossando la casacca rossa dell’associazione, Alessia ha partecipato (sempre al fianco del sup mentore, che ha dovuto scioperare per prendervi parte) per le vie di Caserta alla manifestazione “Friday for future” del 27 settembre 2019 al grido “Salviamo il Pianeta” che contribuì a farla riflettere ulteriormente sulla necessità di difendere il bene comune propugnato da Papa Francesco nell’Enciclica “Laudato si’” del 2015 e ripreso, successivamente e per altre vie, dalla giovane attivista Greta Thumberg. Ciò può essere realizzato solo attraverso la salvaguardia del verde e dei suoli agricoli, l’abbandono graduale, ma celere e definitivo del fossile, per passare alle energie rinnovabili, l’adozione di un’economia circolare, equa e solidale (che metta la centro l’uomo e non solo il profitto) per innescare quel circolo virtuoso proprio della sostenibilità (ambientale, sociale ed economica) che è l’unica forma di progresso possibile perché in armonia con le istanze delle generazioni future.
Determinante per le sue convinzioni e scelte attuali, è stata la partecipazione all’evento organizzato presso il Liceo “Quercia” di Marcianise su Giorgio Bassani, noto scrittore e ambientalista, nonché uno degli intellettuali che fondarono nel 1955 l’Associazione nazionale Italia Nostra. In quell’occasione Alessia conobbe Paola Bassani. con la quale stabilì subito un rapporto di complicità ed empatia.

“Paola mi è piaciuta subito”, dice Alessia, “per la sua disponibilità ad accogliere qualsiasi domanda, a sciogliere qualsiasi dubbio mettendoci sempre a nostro agio, come se ci conoscessimo da tempo, come se fosse una nostra prof.” Ora Alessia conserva con affetto la sua dedica autografa: “Per Alessia, molto felice per questo meraviglioso pomeriggio, anche per merito suo. Paola Bassani”.

È di fondamentale importanza dare centralità all’educazione al patrimonio naturale e culturale e, in questo percorso, le scuole possono e devono essere alleate ai volontari di Italia Nostra e delle altre associazioni ambientaliste. Le scuole (e, quindi, gli insegnanti) hanno l’onore e, soprattutto, l’onere di formare le generazioni future, di rendere i ragazzi di oggi i cittadini responsabili e consapevoli di domani, di stimolare il senso critico di ciascuno, di apprezzare l’identità all’interno del “villaggio globale” e, infine, di non assuefarsi mai alle brutture ma pretendere sempre il bello (e il giusto).

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7126 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Economia

KickOffDay. Farzati Tech, avvio ufficiale a Città della Scienza

Pietro Battarra – “Sono entusiasta della nostra partenza. Il nostro è un progetto che guarda al futuro. Siamo consapevoli che la nostra è una sfida impegnativa, ma siamo convinti che potremo

Cultura

Incontro mondiale interreligioso a Caserta. Venerdì la presentazione

La città di Caserta sarà teatro di un incontro internazionale tra rappresentanti delle diverse religioni. La presentazione si terrà alla Ept, Reggia di Caserta, ente retto da Lucia Ranucci venerdì

Primo piano

Leo Gullotta al ciak, dirige il casertano Giuseppe Alessio Nuzzo

Maria Beatrice Crisci – Il regista casertano Giuseppe Alessio Nuzzo,  nato a San Felice a Cancello nel 1989, ha iniziato a girare il film “Quel posto nel tempo” con Leo

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply