Maradona a Castel dell’Ovo, in proiezione foto di Sergio Siano

Maradona a Castel dell’Ovo, in proiezione foto di Sergio Siano

Una tela di tufo in mezzo al mare per omaggiare un indiscusso mito del calcio: Diego Armando Maradona. Domani, venerdì 18 dicembre dalle 18 e per un’ora, sulle mura esterne di Castel dell’Ovo che per l’occasione diventerà uno spazio collettivo di vita, cultura e commemorazione, sarà proiettato un suggestivo ricordo del calciatore. Una proposta ideata da Mario Spada e Fabrizio Borbone, con la collaborazione di CFI Centro di Fotografia Indipendente, Asilo Filangieri e Area Live, promossa dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli.

L’indimenticabile numero dieci argentino, recentemente scomparso, sarà ricordato attraverso cento foto di Sergio Siano, tutte scattate durante la permanenza a Napoli per un racconto iconografico del Pibe e dei suoi ammiratori. Dal primo passo sull’erba dello stadio San Paolo alla vittoria dei due scudetti e delle coppe, dai formidabili palleggi agli abbracci a fondo campo, ai festeggiamenti dei tifosi per le vittorie, ai vicoli addobbati a festa. Rivivremo un settennio entrato nel cuore tanto del pibe de oro quanto dei napoletani, che potrà essere ammirato in tutta sicurezza sul Lungomare, mantenendo distanziamento e indossando la mascherina.

Da un’idea di Mario Spada, l’installazione segue il progetto «Proiezioni da Casa Spada» proposto dal fotografo durante il primo lockdown: dal balcone di casa sua, dal 12 marzo al 17 luglio, il fotografo napoletano ha proiettato sulle mura interne di Porta San Gennaro 65 progetti fotografici di altrettanti autori da tutto il mondo; innumerevoli sono stati poi i cittadini che hanno fatto lo stesso, emulando il progetto del fotografo napoletano, in molti quartieri della città. Il progetto è riuscito grazie alla collaborazione di Tony Gentile, Giuseppe Riccardi e Sara Scolamacchia illuminando i muri di vita.

Per il ‘progetto Maradona’ sarà utilizzata la stessa formula ma la proiezione delle immagini avverrà questa volta su una ‘tela’ straordinaria: il Castel dell’Ovo. Qui il mito di Maradona si intreccerà a quello di Partenope regalandoci una cartolina indelebile incastonata nel mare del Golfo che abbraccerà per l’ultima volta il suo figlio adottivo più amato. Tutti ne potranno godere, anche se distanti come i tempi ci impongono, grazie ai social che ne diffonderanno le immagini.

”E’ incredibile come l’estro dei nostri artisti, in questo caso di Mario Spada, si esprima così brillantemente nonostante le difficoltà dei tempi difficili che stiamo vivendo, offrendoci un entusiasmante ritratto-ricordo di Diego Armando Maradona firmato Siano e la possibilità di goderne collettivamente. Questa installazione fotografica è solo la prima di numerose iniziative che stiamo organizzando per commemorare Maradona; a breve sarà inaugurata la mostra al Museo Filangieri a lui dedicata a cui sto alacremente lavorando con il direttore Paolo Jorio e l’assessore allo Sport Ciro Borriello – dichiara l’assessore alla Cultura e al turismo del Comune di Napoli Eleonora de Majo. La foto in allegato è di Matteo Tarantino.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9728 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Arte

“Cinquantarte”, al Mac3 di Caserta le tele di Gabriele Marino

Maria Beatrice Crisci – È per giovedì 13 dicembre alle ore 18 al Mac3, il Museo di Arte Contemporanea Città di Caserta (ingresso in via Mazzini 16), l’inaugurazione della mostra personale

Primo piano

CeGusto a Caserta, dieci giorni di StrEat Fest nell’Urban Park

Alessandra D’alessandro -Ritorna a Caserta il CeGusto StrEat Fest. L’atteso appuntamento è da venerdì 22 aprile a domenica primo maggio. La ripartenza è con un nuovo e ambizioso progetto: trasformare

Primo piano

Vanvitelli, screening sierologico per l’infezione da SARS-CoV-2

L’Università Vanvitelli a seguito del perdurare dell’emergenza sanitaria per la diffusione del COVID-19 ha ritenuto opportuno attuare una sorveglianza epidemiologica uniforme e capillare sulla sua Comunità con lo screening sierologico per l’infezione da