Riqualificazione, importanti novità per l’Acquedotto Carolino

Riqualificazione, importanti novità per l’Acquedotto Carolino

Luigi Fusco

-Importanti novità sono in vista per l’Acquedotto Carolino. Lo storico impianto idrico, ideato nella seconda metà del Settecento dall’architetto Luigi Vanvitelli, è stato posto al centro dell’accordo stabilito tra la Reggia di Caserta, l’Ente Idrico Campano e il Centro Universitario per la previsione e prevenzione dei grandi rischi.  Già in altre occasioni, l’istituto museale casertano è intervenuto nella promozione delle politiche di rete del territorio, così da creare opportuni collegamenti tra il plesso vanvitelliano e il patrimonio culturale che insiste tra le province di Caserta e di Benevento.

In questo contesto si inserisce appieno l’Acquedotto Carolino, distribuito lungo 38 chilometri tra l’area beneventana e quella casertana, già riconosciuto dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità venendo inserito tra le meraviglie della Terra di Lavoro insieme alla Reggia e al Belvedere di San Leucio. Sin dal momento della sua realizzazione, l’acquedotto è stato considerato come il risultato eccellente di una grande opera di ingegneria idraulica e pertanto, nel tempo, è stato sempre oggetto di importanti interventi di tutela e di conservazione.

La collaborazione fra enti diversi contribuirà alla definizione di una nuova sinergia finalizzata allo studio, alla riqualificazione funzionale, alla sicurezza sismica e al restauro sostenibile dell’infrastruttura monumentale dell’acquedotto stesso, in modo da assicurare tutti i lavori già previsti dai fondi del PNRR-il Pianzo Nazionale di Ripresa e Resilienza.

About author

Luigi Fusco
Luigi Fusco 1066 posts

Luigi Fusco - Docente di italiano e storia presso gli Istituti Superiori di Secondo Grado, già storico e critico d’arte e guida turistica regione Campania. Giornalista pubblicista e autore di diversi volumi, saggi ed articoli dedicati ai beni culturali, alla storia del territorio campano e alle arti contemporanee. Affascinato dal bello e dal singolare estetico, poiché è dal particolare che si comprende la grandezza di un’opera d’arte.

You might also like

Food

Public House, i panini di Ornella Buzzone al gusto della Reggia

Enzo Battarra – La storia si può assaporare a morsi. Dentro un panino ci può essere la narrazione di un territorio, dalla cultura delle materie all’approccio, al trattamento dei prodotti,

Comunicati

Teatro Elicantropo, Carlo Cerciello porta in scena Cassandra

-Da giovedì 2 febbraio, al Teatro Elicantropo di Napoli va in scena Cassandra di Christa Wolf. Carlo Cerciello porta in scena il testo della scrittrice tedesca, opera non maschile o eroica, ma

Spettacolo

Ars et Vita, la chiusura è con le “napoletane” di Gino Licata

Enzo Battarra E venne il giorno di Gino Licata. Sarà il cantautore casertano a chiudere la rassegna Ars et Vita al Belvedere di San Leucio oggi domenica 4 luglio alle