Theatrum Mundi, Pompei è pronta a dare spettacolo in estate

Theatrum Mundi, Pompei è pronta a dare spettacolo in estate

Luigi Fusco

– Ritorna, per l’estate prossima, la rassegna estiva del Teatro di Napoli – Teatro Nazionale Pompeii Theatrum Mundi al Teatro Grande del Parco Archeologico di Pompei. La manifestazione, che si terrà dal 24 giugno al 25 luglio, è promossa dal Teatro Nazionale di Napoli in collaborazione con il circuito archeologico pompeiano e la Fondazione Campania dei Festival-Campania Teatro Festival. Per l’occasione verranno proposte agli spettatori cinque “prime” teatrali con titoli inediti, adattamenti e riscritture di particolare interesse.

Grande soddisfazione da parte del presidente dell’evento, Filippo Patroni Griffi, per aver ripreso l’iniziativa, saltata la scorsa estate a causa dell’emergenza covid. “Vogliamo affrontare con l’ottimismo della volontà” ha dichiarato lo stesso Griffi, durante la presentazione della rassegna, auspicando “l’inizio di una nuova stagione per [l’Italia] che possa coincidere con la ripresa di tutte le attività in presenza”. A fare eco al presidente è stato, poi, Roberto Andò che, in merito, ha affermato che “Mai come questa volta tornare a teatro segna un possibile ritorno alla vita”.

Il primo appuntamento previsto presso l’antico teatro pompeiano si avrà il 24 giugno. Nel rispetto di tutte le norme sanitarie e nel mantenimento del “distanziamento sociale”, il pubblico avrà modo di godere dello spettacolo Resurrexit Cassandra, testo di Ruggero Cappuccio, ideazione, regia e scenografia di Jan Fabre, mentre le musiche originali saranno orchestrate da Stef Camil Karlens. L’opera verrà interpretata da Sonia Bergamasco, attrice nota per il ruolo di “Livia” l’eterna fidanzata di Salvo Montalbano nell’omonima serie televisiva. Per la rappresentazione teatrale calerà le vesti della sacerdotessa Cassandra impegnata in una fuga visionaria dalla sua stessa profezia. Lo spettacolo verrà, poi, replicato sia il 25 che il 26 giugno.

Il 1° luglio, con repliche previste il 2 e il 3, il teatro romano ospiterà la messa in scena de’ Il Purgatorio. La notte lava la mente, di Mario Luzi, per la regia di Federico Tiezzi, con Dario Battaglia, Alessandro Burzotta, Francesca Ciocchetti, Giovanni Franzoni, Francesca Gabucci, Leda Kreider, Sandro Lombardi, Annibale Pavone, Luca Tangelli e Debora Zuin. Lo spettacolo è stato ideato per il settimo centenario della morte di Dante Alighieri.

L’8 luglio sarà, invece, la volta della rappresentazione Pupo di zucchero, con repliche già previste il 9 e il 10. L’opera, per la regia di Emma Dante, sarà interpretata da Tiebeu Marc-Henry Brissy Ghadout, Sandro Maria Campagna, Martina Caracappa, Federica Greco, Giuseppe Lino, Carmine Maringola, Valter Sarzi Sartori, Maria Sgro, Stephanie Taillandier e Nancy Trabona. Liberamente tratto da’ Lo cunto de li cunti di Giambattista Basile, lo spettacolo riporta la vicenda di un vecchio che per sconfiggere la solitudine invita a cena i suoi familiari defunti.

Il 15, il 16 e il 17 luglio ci sarà la prima di Quinta stagione, monologo drammatico di Franco Marcoaldi, interpretato da Marco Baliani, su paesaggio sonoro di Mirto Baliani e allestimento scenico firmato da Mimmo Paladino. Chiuderà l’edizione 2021 del Pompeii Theatrum Mundi la prima assoluta de’ La cerisaie/Il giardino dei ciliegi, di Anton Checov, con la regia di Tiago Rodrigues e la partecipazione di Isabelle Huppert, insieme alla protagonista ci saranno: Isabel Abreu, Tom Adjibi, Suzanne Aubert, Marcel Bozonnet, Océane Cairaty, Alex Descas, Adama Diop, David Geselon, Alison Valence e i musicisti Manuela Azevedo e Hélder Goncalves.

About author

Luigi Fusco
Luigi Fusco 646 posts

Luigi Fusco - Docente di italiano e storia presso gli Istituti Superiori di Secondo Grado, già storico e critico d’arte e guida turistica regione Campania. Giornalista pubblicista e autore di diversi volumi, saggi ed articoli dedicati ai beni culturali, alla storia del territorio campano e alle arti contemporanee. Affascinato dal bello e dal singolare estetico, poiché è dal particolare che si comprende la grandezza di un’opera d’arte.

You might also like

Primo piano 0 Comments

Terrae Motus, Sergio Fermariello è protagonista alla Reggia

Maria Beatrice Crisci – La Reggia di Caserta ha ospitato un incontro con l’artista napoletano Sergio Fermariello nell’ambito delle conversazioni su «i maestri di Terrae Motus», appuntamenti di approfondimento sulla collezione di

Primo piano 0 Comments

Primavera a Caserta, vetrine in fiore alla casa di moda Antea

(Enzo Battarra) – È primavera inoltrata ormai, anche se il tempo fa ancora qualche capriccio. Nel cuore di Caserta la casa di moda Antea ha inondato di fiori le sue vetrine

Attualità 0 Comments

Campania in salute, l’apporto della sanità privata accreditata

Antonio Salvatore* – Il comparto della sanità privata accreditata è tutt’altro che inutile e i dati lo dimostrano. Chi assume che la pubblicità del servizio coincida con la statalità del

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply