Basta corruzione! Cantone a Caserta per una sanità migliore

Basta corruzione! Cantone a Caserta per una sanità migliore

Claudio Sacco

mario ferrante - “Perché parlare di integrità e legalità? Sicuramente per offrire una sanità migliore”. Si racchiudono in questa sua frase tutto l’impegno e lo sforzo che il manager Mario Nicola Vittorio Ferrante sta mettendo in campo. Il direttore generale dell’Azienda Ospedaliera “Sant’Anna e San Sebastiano”  ha curato un volume su integrità e legalità nel nosocomio di Caserta, comprendente il Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza 2018-2020 e il Codice di comportamento.

Questo scrive nella premessa: “L’attività di prevenzione della corruzione e di trasparenza intrapresa da questa Azienda su spinta normativa, con il Commissariamento prima e la rinnovata Direzione Strategica dal luglio 2017, ha virato il suo approccio verso un percorso di coinvolgimento, interno ed esterno, teso a costruire un sistema di prevenzione della corruzione”.

Il testo verrà prevescovo-dalisesentato nel corso del convegno di altissimo profilo organizzato per lunedì 19 novembre alle ore 9 presso l’aula magna del nosocomio. Il tema sarà “Prevenire la corruzione tra norma e cultura. Approccio e strumenti per creare un efficace sistema di prevenzione della corruzione e malagestio: la nuova esperienza dell’Aorn Caserta”. Interverranno il governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca e il presidente dell’Anac, l’Autorità Nazionale Anticorruzione, Raffaele Cantone, le massime autorità civili, militari e religiose del territorio, oltre a tecnici di primissimo piano.

I lavori saranno moderati dallo stesso manager Ferrante. Porteranno i saluti istituzionali il sindaco di Caserta Carlo Marino, il vescovo Giovanni D’Alise, la presidente dell’Ordine dei Medici Maria Erminia Bottiglieri, i comandanti provinciali dell’Arma dei Carabinieri Alberto Maestri e della Guardia di Finanza Andrea Mercantili, il prefetto Raffaele Ruberto e il questore Antonio Borrelli.

Si entrerà poi nel merito del Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza dell’Azienda Ospedaliera di Caserta, valutando gli obiettivi, le misure e lo stato di attuazione. Relazioneranno il responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza dell’azienda Vittorio Emanuele Romallo, l’esperta in management pubblico Maria Scinicariello e il docente dell’Universitas Mercatorum Luciano Hinna. I tre tecnici prenderanno in considerazione anche le variabili culturali. il coinvolgimento degli stakeholder e come si possa passare dalla burocrazia alla gestione efficace delle policy di anticorruzione nelle pubbliche amministrazioni.

Prestigiosi i relatori chiamati a dare un loro contributo al dibattito su come prevenire la corruzione tra norma e cultura. Interverranno il presidente della Corte dei Conti della Campania Michael Sciascia, il rettore dell’Università “Luigi Vanvitelli” Giuseppe Paolisso, il procuratore aggiunto del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere Antonio D’Amato e il procuratore della Repubblica del Tribunale sammaritano Maria Antonietta Troncone.

“Il Piano Triennale della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza dell’Azienda – sottolinea sempre il direttore generale Mario Nicola Vittorio Ferrante – rappresenta la sintesi di un lavoro, in continua attuazione ed evoluzione, di identificazione e analisi del rischio di corruzione e della conseguente definizione di azioni di miglioramento organizzativo, gestionale e culturale. Il nuovo Codice di comportamento, poi, rappresenta uno strumento di sensibilizzazione e di responsabilizzazione, ma soprattutto è un punto di partenza per costruire un’etica condivisa dell’azienda ospedaliera”.

You might also like

Cultura

Il soprano Teresa Sparaco protagonista nella Cappella Palatina

(Redazione) – Sarà la Cappella Palatina della Reggia di Caserta oggi pomeriggio alle ore 18 ad ospitare il Gran Concerto di Corte che vedrà l’esibizione del Complesso Bandistico Città di

Arte

Napoli, ai Magazzini Fotografici quel genio di Sylvia Plachy

(Mario Caldara) – Chissà se il padre, mentre regalava alla figlioletta la sua prima macchina fotografica, avesse previsto tutto questo. Forse aveva visto, prima di ogni altra persona, un talento

Food

Tradizione contadina a tavola, da Bronzetti la pizza è nel ruoto

Enzo Battarra – È Mario Cau a riportare la tradizione contadina in pizzeria, riprendendo l’antica preparazione della pizza cotta nel ruoto. Il pizzaiolo del ristorante e pizzeria Bronzetti di Castel Morrone, sulle colline

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply