Aggiungi un posto a tavola, c’è Alfonsino con il delivery food

Aggiungi un posto a tavola, c’è Alfonsino con il delivery food

Alessandra D’alessandro

-Hanno sfrecciato per le strade vuote, in fila ad attendere le consegne fuori i ristoranti, gli zaini azzurri dei driver di Alfonsino in giro per la città hanno portato speranza ai ristoratori in crisi per le chiusure prolungate. Durante il lockdown infatti sono aumentate anche a Caserta le domande di delivery per il settore food, ma soprattutto sono aumentate le richieste di spesa a domicilio, fondamentale nel periodo di chiusura soprattutto per i soggetti a rischio e per i più anziani. Nasce infatti proprio nel primo lockdown Alfonsino Grocery, servizio che consegna a casa la spesa da supermercati, negozi e beni di prima necessità.

La start-up Alfonsino parte da un’idea di tre giovani casertani: Domenico Pascarella, Carmine Iodice e Armando Cipriani. Oggi ha quasi 950 ristoranti affiliati e ha conquistato 300 città in 6 diverse regioni. E’ un servizio di consegna a domicilio per i piccoli centri abitati, spesso snobbati dai colossi del food delivery. Il nome ispira fiducia e familiarità e ricorda un amico di famiglia o di quartiere che porta a casa il pranzo o la cena. La mission di Alfonsino è creare un legame umano tra chi consegna e chi ordina e riceve il cibo a casa. Gli affiliati in città sono sempre più: il servizio delivery è una vera salvezza per i ristoratori penalizzati dalle strette sugli orari di apertura. Si ordina attraverso l’app o la chat Facebook al ristorante preferito e arriva a casa in trenta minuti: il delivery casertano è Alfonsino.

About author

Alessandra D’Alessandro
Alessandra D’Alessandro 26 posts

Alessandra D'alessandro - Studentessa presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, facoltà di Lettere indirizzo linguaggi dei media. Ha frequentato il liceo classico Giannone a Caserta. Ha conseguito certificazioni di lingua inglese presso Trinity College London. Attualmente collabora nell’azienda familiare occupandosi di social media, comunicazione e fashion buying. Interesse spiccato per il mondo della moda, il giornalismo, la comunicazione e la cultura olfattiva.

You might also like

Primo piano

Marino: La Juvecaserta è patrimonio della nostra città. Dobbiamo fare di tutto per garantirne la tutela

“Ho ascoltato con attenzione le parole del presidente Raffaele Iavazzi e condivido le sue preoccupazioni: la Juvecaserta è un patrimonio della nostra città e non possiamo assolutamente permetterci di perderlo”. A

Primo piano

“Aprite i libri” per un venerdì serale alla Biblioteca della Reggia

Claudio Sacco – La Reggia di Caserta è già pronta a questa lunga estate calda appena iniziata. Va avanti, infatti, il Piano di Valorizzazione 2017 con le aperture straordinarie dei Musei

Attualità

Troppi diritti, per Alessandro Barbano la democrazia è malata

Maria Beatrice Crisci – “Io credo che in questi anni abbiamo azzerato la valenza simbolica della democrazia italiana e non solo. Questo libro nasce per ridare alla democrazia il prestigio

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply