Ecco i Gladiatori al Mann, reperti anche dall’Arena di Spartaco

Ecco i Gladiatori al Mann, reperti anche dall’Arena di Spartaco

Luigi Fusco

– C’è attesa per l’inaugurazione della mostra dedicata ai Gladiatori prevista, a fine marzo, al Museo Nazionale Archeologico di Napoli. Per la sua portata, è considerata l’evento dell’anno nonostante le innumerevoli difficoltà organizzative dovute alla pandemia.

Tant’è! La direzione del MANN, capitanata da Paolo Giulierini, sta provando a superare qualsiasi tipo di criticità che, nell’ultimo anno, ha investito sia il settore della cultura si quello del turismo, avviando una serie di iniziative, molte promosse online attraverso i canali ufficiali di Facebook e YouTube, per rilanciare la prestigiosa istituzione museale napoletana ricca di tesori archeologici.

Per l’esposizione dedicata ai protagonisti degli anfiteatri del mondo romano si cercherà di centrare l’obiettivo nel migliore dei modi, così da poter soddisfare le richieste e, soprattutto, le innumerevoli curiosità dei suoi potenziali futuri visitatori.

La mostra, a cura di Valeria Sampaolo, nasce dalla collaborazione con l’Antikenmuseum di Basilea e la partecipazione del Parco Archeologico del Colosseo.

Ben centosettanta opere verranno esposte all’interno del Salone della Meridiana. Sei saranno le sezioni allestite ed avranno i seguenti temi: dal funerale degli eroi al duello per i defunti, i gladiatori e le loro armi, dalla caccia alle venationes, vita da gladiatore, gli anfiteatri della Campania e i gladiatori in casa e sui muri. Presso la medesima mostra vi sarà posto anche per una cinquantina di armi utilizzate dai combattenti dell’arena, nonché rilievi e stele funerarie di varia provenienza.

Grande spazio verrà dato all’Anfiteatro dell’antica Capua, il secondo in ordine di grandezza dopo il Colosseo, la cui costruzione risale al I secolo d.C. Direttamente dall’arena sammaritana e dall’annesso Museo dei Gladiatori giungeranno a Napoli alcuni singolari reperti, in particolare verranno esibiti alcuni plutei, con scene di caccia, provenienti dall’anfiteatro.

About author

Luigi Fusco
Luigi Fusco 464 posts

Luigi Fusco - Docente di italiano e storia presso gli Istituti Superiori di Secondo Grado, già storico e critico d’arte e guida turistica regione Campania. Giornalista pubblicista e autore di diversi volumi, saggi ed articoli dedicati ai beni culturali, alla storia del territorio campano e alle arti contemporanee. Affascinato dal bello e dal singolare estetico, poiché è dal particolare che si comprende la grandezza di un’opera d’arte.

You might also like

Primo piano 0 Comments

New Hope, ovvero tessitrici di nuove speranze. Apre a Caserta il primo Store

(Beatrice Crisci) – “New Hope rappresenta il segno di come si possa fare lavoro e rendere il mondo nuovo”. Così il vescovo emerito Raffaele Nogaro in occasione della presentazione del

Primo piano 0 Comments

Università Vanvitelli, la master class letteraria viaggia sul web

Luigi Fusco – Da febbraio a marzo, un mese di incontri sulle piattaforme Zoom e Microsoft Teams organizzati dal Dipartimento di Lettere e Beni Culturali dell’Università degli Studi della Campania

Primo piano 0 Comments

Gastronomia sostenibile. Monda: da qui la sana alimentazione

Maria Beatrice Crisci -E’ oggi la Giornata della gastronomia sostenibile che si tiene ogni anno il 18 giugno e mira a sensibilizzare all’importanza della gastronomia per lo sviluppo sostenibile. «La

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply