Libri. “Istanze Poetiche” alla rassegna letteraria In-Chiostro

Libri. “Istanze Poetiche” alla rassegna letteraria In-Chiostro

Siamo al penultimo weekend della rassegna letteraria In-Chiostro, che si svolgerà fino al 26 settembre nel Chiostro di San Domenico Maggiore. Tra gli organizzatori della rassegna, Terra Somnia Editore, una casa editrice indipendente di recente costituzione e che opera tra il Salento, Caserta e Napoli, con una proposta editoriale che già presenta una chiara e ben definita linea identitaria e culturale. Nell’ambito della rassegna, il 18 di settembre alle ore 19, Terra Somnia Editore presenta il volume “Istanze Poetiche. Fottutissimi pensatori in liberi versi”, prefazione di Vincenza Alfano, che è il primo libro, fuori collana, con il quale la giovane casa editrice si presenta ai lettori e al mercato editoriale. Un libro scritto a quattro mani dalla stessa Alessia Guerriero e da Paolo Miggiano ed illustrato da altrettante quattro mani, quelle dei giovani talenti Arianna e Oreste Montinaro, che con il loro PLAM collective di Ferrara, hanno curato l’accattivante copertina e seguiranno l’intero progetto grafico della casa editrice.

I liberi versi di Alessia Guerriero e di Paolo Miggiano non hanno alcuna pretesa di essere annoverati come poesia, anche se il critico d’arte casertano, Enzo Battarra li ha già definiti “brividi lessicali”. “Istanze Poetiche” sono liberi versi, nati per “tenere in vita” mondi interiori perduti nel tempo, ricordi strappati, vite interrotte troppo presto. Nate come richieste d’ascolto, le “Istanze” di Alessia Guerriero hanno preso forma e senso giorno dopo giorno fino a incontrare il realismo di Paolo Miggiano. Le parole di Alessia Guerriero e Paolo Miggiano hanno cominciato a dialogare poeticamente sulle cose del mondo fino a farsi “tradurre” dalla creatività di Arianna Montinaro e Oreste Montinaro.

Con gli autori, dialogheranno le scrittrici napoletane Antonella Palmieri e Stefania Squillante.

Paolo Miggiano, autore di numerosi saggi sulle vittime della camorra, salirà sul palco di In-Chiostro anche la sera successiva, il 19 settembre alle ore 20:00, per presentare il libro “Ali Spezzate. Annalisa Durante Morire a Forcella a quattordici anni” e a dialogare con lui ci saranno il giornalista Arnaldo Capezzuto (una figura principale della narrazione di Ali spezzate e testimone del tempo dell’assassinio di Annalisa Durante) e Alessia Guerriero, che oltre ad aver scritto con Miggiano Istanze Poetiche è ideatrice della rassegna letteraria itinerante #discorsiindivenire.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8823 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Camera di Commercio, De Simone: “Verso il 2021 con fiducia”

Claudio Sacco -«I numeri purtroppo non sono confortanti, però la CCIAA sta facendo la sua parte mettendo in campo tutti gli strumenti a sostegno del mondo produttivo della provincia di

Comunicati

Villaggio dei Ragazzi: prosegue la didattica a distanza degli Istituti

-La sospensione delle attività scolastiche in conseguenza della  drammatica situazione epidemiologica  che ha colpito il nostro Paese, tra gli altri, ha indotto le Scuole Superiori del Villaggio dei Ragazzi  a

Primo piano

La città che vorrei, gli studenti scrivono la Caserta post-Covid

Claudio Sacco – L’associazione Gianluca Sgueglia, in qualità di capofila insieme al Comitato Cittadino “Caserta Young”, in partnership con l’assessorato alla Cultura della Città di Caserta, il Liceo Scientifico Diaz