Liceo Manzoni e Wwf insieme, la biodiversità in Terra di Lavoro

Liceo Manzoni e Wwf insieme, la biodiversità in Terra di Lavoro

Alessandra D’alessandro

– Il liceo statale Alessandro Manzoni di Caserta, guidato dalla dirigente scolastica Adele Vairo, in sinergia con il Wwf ospita l’evento “Sostenibilità ambientale e biodiversità… chiariamoci le idee!”. L’incontro si terrà domani 16 marzo dalle ore 16 alle ore 17,30 in diretta streaming sulla pagina facebook del Campus Manzoni. Il progetto è organizzato dalla dirigente scolastica, da Alessandra Prampolini, direttore generale Wwf Italia, e da Piernazario Antelmi, delegato Wwf Italia per la Regione Campania. «Il liceo Manzoni, in questi anni, ha ampliato la propria responsabilità educativa a nuovi ambiti trasversali – spiega la dirigente Vairo – e la partnership con il Wwf ne è l’esempio. Grazie ai continui confronti con il Panda team di Caserta abbiamo attivato percorsi di esplorazione emotiva e culturale e di acquisizione di consapevolezza rispetto ai temi della sostenibilità, un percorso legato alla protezione dell’ambiente e alla cura della casa comune». Il direttore generale del Wwf Italia Alessandra Prampolini afferma: «Siamo a un bivio fondamentale in cui istituzioni, agenzie e singoli cittadini sono chiamati a fare scelte determinanti: da queste scelte dipenderà il nostro benessere, la nostra salute, la nostra sicurezza. Non c’è più tempo per rinvii, dilazioni, incertezze: questo è il tempo della determinazione per fermare la curva del declino della biodiversità che ci racconta di una terra sempre più povera di vita.  Il WWF vuole essere protagonista nella costruzione di un mondo nuovo in cui responsabilità e sostenibilità sono regole e non eccezioni della politica, dell’economia e della nostra quotidianità». Interverranno all’evento anche Marco Galaverni, direttore scientifico Wwf Italia, e Renato Perillo, biologo Wwf Caserta, modererà l’evento Raffaele Lauria presidente del Wwf Caserta. Nel suo intervento dal titolo “Proteggere la biodiversità per proteggere l’umanità”, Marco Galaverni spiegherà come «dalla biodiversità dipende la sopravvivenza della nostra specie sul pianeta». Infatti, afferma che «il 21% dell’ossigeno che respiriamo è dovuto all’azione di piante e alghe. Buona parte dell’acqua potabile che beviamo, similmente, viene raccolta e filtrata dagli ecosistemi forestali. E poi il cibo: il declino della fauna selvatica influisce direttamente sulla nutrizione, sulla sicurezza alimentare di miliardi di persone. Difendere gli habitat non serve dunque solo a salvare gli orsi polari e i loro cuccioli, ma noi stessi». Infine, l’intervento del biologo casertano Renato Perillo sul tema “Il valore della biodiversità in provincia di Caserta”. Tema che sarà centrato sul territorio «della Terra di Lavoro che ospita ancora ambienti di notevole pregio, dalle praterie di alta montagna ai boschi ripariali, dalle zone umide litorali ai boschi termofili collinari, con una ricchezza di vita animale e vegetale che va assolutamente studiata, preservata e valorizzata. Una sana gestione del nostro ambiente – conclude – porta benefici immediati ed a lungo termine, sia per la salute che per le economie  di tutti i cittadini».

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7794 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

L’Alta Moda di Michele Del Prete premiata a Paestum 2019

Maria Beatrice Crisci  – Una atmosfera magica ha fatto da cornice alla sesta edizione del premio Fashion in Paestum 2019. Tra le eccellenze campane premiate lo stilista Michele Del Prete. Location dell’evento

Primo piano 0 Comments

Ecco Steart, è lui che su instagram sta simpsonizzando le star

Pietro Battarra – Sta “simpsonizzando” il mondo delle celebrità. E sta anche avendo un gran successo su instagram con trecentotrentamila follower che seguono i suoi post quotidiani. Stefano Monda, in

Primo piano 0 Comments

Del Prete al Museo Michelangelo, la sua personale è “inutile”

Luigi Fusco -Martedì 7 settembre, dalle 19.00 alle 21.00, presso il Museo Michelangelo di Caserta, si terrà l’inaugurazione della mostra Una personale (inutile?) / retrospettiva dell’artista Gerardo Del Prete, con

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply