Napoli. Al Palazzo Reale un San Valentino con biglietto unico

Napoli. Al Palazzo Reale un San Valentino con biglietto unico

Luigi Fusco

-Il Palazzo Reale di Napoli apre le sue porte agli innamorati per festeggiare San Valentino. Lunedì 14 febbraio, con un unico biglietto d’ingresso a soli 10 euro, le coppie potranno accedere all’interno della reggia partenopea e partecipare ad una visita guidata che si svolgerà nelle sale dell’appartamento storico. Attraverso le opere in esposizione i visitatori potranno così conoscere le storie e gli amori di re e regine, nobili e divinità del passato. Ben due appuntamenti sono previsti per le visite guidate, alle 12 e alle 16, con incontro presso il Giardino Italia, i cui cancelli verranno eccezionalmente dischiusi per la festività. Un’opportunità unica che consentirà ai visitatori di vedere da vicino due gruppi di camelia japonica, considerata nella cultura orientale un simbolo di devozione eterna tra gli innamorati.

Il percorso proseguirà poi nella Sala Diplomatica dove, sulla volta dipinta da Francesco De Mura, sono raffigurate le virtù coniugali dei sovrani Carlo di Borbone e Maria Amalia di Sassonia. Nella Seconda Anticamera protagonisti saranno invece la duchessa e il duca di Berry che, nonostante la considerevole differenza d’età e il matrimonio combinato, furono una coppia molto unita. Nella Terza Anticamera verrà dato grande risalto alla mitologia, presente nell’arazzo de’ “Il Ratto di Proserpina”. Nella Sala del Trono verranno poi illustrati i ritratti di Ferdinando IV di Borbone e di Maria Carolina d’Austria in modo da narrarne la loro storia d’amore. Infine, nel Salone d’Ercole verranno evidenziati gli arazzi con la “Favola di Amore e Psiche”. La spiegazione di quest’ultimo mito farà concludere nella maniera più significativa la visita dedicata all’amore con una storia ispirata alla favola di Apuleio, le cui origini sono il frutto dell’unione della cultura greco-latina e della tradizione orale africana. Il percorso, cadenzato in sei tappe, sarà disponibile per tutta la settimana, fino a domenica 20 febbraio.  Su appositi pannelli un QR code consentirà di accedere ai racconti degli amori e alla descrizione delle opere.

Nello stesso periodo sarà attivo anche un contest fotografico sui social media di Palazzo Reale. I visitatori in coppia potranno scattare una foto di un loro bacio nel Giardino Italia, sullo sfondo delle camelie, taggando su Facebook @PalazzoRealeNapoli e su Instagram @PalazzoRealeNapoli_ufficiale.  A fine settimana la coppia protagonista della foto che riceverà più like riceverà in premio una pianta di camelie offerta dai Vivai Maisto.

Per prenotare le visite guidate basta andare sul sito www.palazzorealedinapoli.org, per altre informazioni si possono consultare anche le pagine social del Palazzo Reale di Facebook @PalazzoRealeNapoli e di Instagram @PalazzoRealeNapoli_ufficiale. 

About author

Luigi Fusco
Luigi Fusco 1073 posts

Luigi Fusco - Docente di italiano e storia presso gli Istituti Superiori di Secondo Grado, già storico e critico d’arte e guida turistica regione Campania. Giornalista pubblicista e autore di diversi volumi, saggi ed articoli dedicati ai beni culturali, alla storia del territorio campano e alle arti contemporanee. Affascinato dal bello e dal singolare estetico, poiché è dal particolare che si comprende la grandezza di un’opera d’arte.

You might also like

Canale TV

Artisti per la pace al Comunale di Caserta, Rino Della Corte

Maria Beatrice Crisci -Artisti per la pace, al Comunale di Caserta con il Coordinamento casertano per lo spettacolo. L’intervista a Rino Della Corte

Primo piano

Tifatini Cinema. In estate a Caserta i film si vedono in collina

Claudio Sacco – Ritorna il “Tifatini Cinema Pozzovetere Art Festival”. La ventunesima edizione della rassegna avrà inizio sabato 7 luglio e si concluderà domenica 5 agosto. Proiezioni in tutti i fine

Attualità

Studenti con disabilità. Università e Garante, un patto per la formazione

Il 20 maggio scorso in videoconferenza, si è riunito il tavolo PRIUS ove siedono tutti i rappresentanti degli Uffici per la disabilità delle sette Università della Campania e il Garante