Angelina Mango, da Amici al Campania con “Voglia di vivere”

Angelina Mango, da Amici al Campania con “Voglia di vivere”

-Angelina Mango, è pronta a lanciare il suo nuovo album “Voglia di vivere”, in uscita il 19 maggio. Protagonista indiscussa dell’edizione 2023 di Amici di Maria De Filippi, vincitrice nella categoria canto, ha portato a casa anche il premio della critica e il premio assegnato dalle radio. Angelina incontrerà il pubblico e firmerà le copie del suo nuovo album al “Centro Commerciale Campania” di Marcianise, in provincia di Caserta, venerdì 19 maggio alle 17.30. Per accedere al meet&greet occorre acquistare il cd dell’artista “Voglia di vivere”, scaricare l’app “Io&Campania” e ritirare il pass il giorno dell’evento, dalle ore 10:00, fino ad esaurimento, presso l’Info Point di Piazza Centrale. La cantautrice nelle sue canzoni affronta temi come le inquietudini della GenZ, l’amore, il bisogno di libertà e il valore della famiglia, legando uno stile urban al cantautorato. Le sue influenze musicali, tra rap italiano e americano, R&B e musica strumentale, le permettono di spaziare tra generi diversi e di portare nelle sue produzioni freschezza e originalità.
 

Per ulteriori informazioni:
www.campania.com
0823.696.037
campania@klepierre.com

About author

You might also like

Primo piano

Teatro Garibaldi, Maurizio Casagrande incontra il pubblico

Emanuele Ventriglia -È stato Maurizio Casagrande l’ospite del primo appuntamento del «Teatro degli incontri», format che prevede l’incontro tra i protagonisti della scena e il pubblico nel Salone degli Specchi

Editoriale

Caserta ringrazia Piero Angela, fu premiato a Pulcinellamente

Luigi Fusco – “Come assessore alla Cultura di Caserta sento il dovere di ringraziare Piero Angela per il contributo che ha dato alla Nazione sul piano della conoscenza”. Questa la

Arte

Donzelli a Venezia, la sua mostra personale a San Zaccaria

Redazione -La mostra, a ingresso gratuito, espone 30 opere dell’artista napoletano, dal forte impatto cromatico e materico, e si propone come una sorta di sintesi del lavoro cinquantennale di Bruno