Dalla Reggia a Pompei, tanti visitatori nei siti della Campania

Dalla Reggia a Pompei, tanti visitatori nei siti della Campania

Luigi Fusco (ph Marianna D’Amore / Ivano Iannelli)

-Più di 20.000 ingressi sono stati registrati nell’ultimo week end di ottobre a Pompei e il numero tenderà a salire nel corso del ponte dei “morti”. A dichiarare la straordinaria presenza di visitatori presso il sito archeologico vesuviano è stato il direttore stesso, Gabriel Zuchtriegel, che attraverso un twitter ha precisato che è un “bel segnale di ripresa verso i livelli pre-covid”, raggiunto anche grazie alla collaborazione che c’è stata da parte dei turisti e dello staff. Per quanto siano non ancora noti i numeri in generale dell’affluenza, pure a Napoli le presenze sono state altissime, distribuite tra il centro storico, la Cappella Sansevero e il Museo Nazionale Archeologico. Numerose sono state difatti le persone che, tra sabato 30 e domenica 31 ottobre, li hanno invasi, spinti dal desiderio di attraversare le caratteristiche stradine delle botteghe presepiali, di vedere le bellezze scultoree del tempio dei “Di Sangro” e di apprezzare le suggestive testimonianze greco-romane del MANN.

Anche alla Reggia di Caserta sono accorsi molti turisti, così come in tanti si sono riversati in visita del Circuito Archeologico dell’Antica Capua e della Capua longobarda.  Nonostante la pandemia ancora in atto, il pubblico, in generale, ha mantenuto i livelli di guardia e sono stati rispettate le norme anti-covid. Seppur è ancora presto fare pronostici in merito alla prossima stagione turistica prevista durante il prossimo periodo natalizio in Campania, soprattutto a causa di una non trascurabile ed eventuale propagazione del virus, i dati riportati in questi giorni sono da intendersi come un significativo segnale di ripresa dell’intero settore, i cui numeri sono al momento effettivamente paragonabili a quelli del periodo pre-covid e pertanto è opportuno fare i dovuti scongiuri e augurarsi che il trend continui ad esser ancora positivo.

About author

Luigi Fusco
Luigi Fusco 783 posts

Luigi Fusco - Docente di italiano e storia presso gli Istituti Superiori di Secondo Grado, già storico e critico d’arte e guida turistica regione Campania. Giornalista pubblicista e autore di diversi volumi, saggi ed articoli dedicati ai beni culturali, alla storia del territorio campano e alle arti contemporanee. Affascinato dal bello e dal singolare estetico, poiché è dal particolare che si comprende la grandezza di un’opera d’arte.

You might also like

Primo piano 0 Comments

La danza al Teatro Festival. Ways, debutto in prima nazionale

-Tre appuntamenti in programma nella ventisettesima giornata del Campania Teatro Festival diretto da Ruggero Cappuccio. La rassegna multidisciplinare, giunta alla sua quindicesima edizione, è realizzata con l’impegno concreto della Regione

Cultura 0 Comments

Thinking Day, giorno dello scoutismo in onore a Baden-Powell

Luigi Fusco -Il 22 febbraio del 1857, nasceva Robert Baden-Powell, fondatore del movimento mondiale dello scoutismo. Originario di Londra, la sua famiglia risiedeva a nord di Hyde Park. Sesto di

Attualità 0 Comments

Il Caserta Campania Pride invade la città. Il sindaco Marino: “Stop alle polemiche”

(Beatrice Crisci) – Giornata clou per il Campania Caserta Pride organizzato dalle associazioni lesbiche, bisessuali, gay e transessuali. Tantissime le persone arrivate non solo da Napoli, ma anche dal Molise

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply