Cooking therapy e mindful eating, l’anoressia non fa più paura

Cooking therapy e mindful eating, l’anoressia non fa più paura

-Prevenire l’anoressia con lo Show cooking, laboratorio di cucina sensoriale ispirato alla cooking therapy e alla mindful eating: un’esperienza rivolta ad adolescenti e adulti. Si tratta di una degustazione delle pietanze con attenzione rivolta ai cinque sensi e alle emozioni attive nella preparazione e nella consumazione del pasto. “La finalità è la promozione della salute e la prevenzione della psicopatologia alimentare in soggetti sani e potenzialmente a rischio, ma anche l’individuazione precoce dell’anoressia negli ambienti scolastici, sportivi o nei contesti di aggregazione adolescenziale e adulta”, spiega Rosa Iatomasi, fra le promotici della cooking therapy e componente dell’associazione toscana NutriLamente del poliambulatorio medico Salute a Pomarance in provincia di Pisa. Mangiare con consapevolezza è la sfida. L’associazione è nata proprio dall’impegno attivo della dottoressa Iatomasi, psicologa nella divulgazione delle Scienze Psicologiche in materia di comportamento alimentare e relazione con l’immagine corporea. Da San Salvatore Telesino, Rosa Iatomasi ora lavora nel poliambulatorio Medico Salute al Centro a Pomarance, in provincia di Pisa. “NutriLamente si propone di rispondere a un bisogno collettivo di intensità crescente che riguarda i disturbi dell’alimentazione e della nutrizione, è un’emergenza sanitaria contemporanea che ha una perturbante rapidità di diffusione. La propagazione capillare di informazioni scientificamente fondate e l’erogazione di cure tempestive per il miglioramento prognostico hanno un’innegabile impellenza di attuazione – dice Iatomasi – la sensibilizzazione è possibile anche attraverso interventi multidisciplinari integrati, realizzati da un’équipe multiprofessionale”. E infatti, gli obiettivi dell’intervento prevedono anche il supporto psicologico ai caregivers. Proprio per questo, l’associazione mette a disposizione un team di specialisti. Oltre alla dottoressa Rosa Iatomasi, psicologa – vicepresidente e coordinatrice dell’Unità Operativa, nel team che riconosce i “campanelli d’allarme” ci sono anche la dottoressa Ilaria Ferretti, Nutrizionista e responsabile delle relazioni esterne, il dottor Gaspare Squitieri, tecnico posturale e Personal Trainer e la dottoressa Isabella Bartolini, fisioterapista con Lucia Meucci, responsabile delle attività educative. “La novità del nostro intervento – conclude Iatomasi – è anche un piano di psico-nutrizione a scuola con l’approccio psicoeducativo rivolto al corpo docenti sul riconoscimento dei segni predittori dei disturbi dell’alimentazione e della nutrizione e sull’attivazione della rete di aiuto”. Insomma, i disturbi alimentari si curano e le possibilità di guarigione sono alte. Gli interventi specialistici devono includere modalità di trattamento molteplici, estendendosi al di là degli studi clinici.

About author

You might also like

Spettacolo

Il Salotto a Teatro, Vanessa Incontrada e Gabriele Pignotta

Emanuele Ventriglia -Sabato 5 marzo alle 18,30 al Teatro Comunale di Caserta nuovo appuntamento del ciclo “Il Salotto a Teatro”, la serie di incontri tra i protagonisti della scena e

Stile

Elite Model Look Italia. Sono 14 i ragazzi semifinalisti. A luglio a Milano

E’ andato in scena ieri pomeriggio al Centro Commerciale Campania di Marcianise (CE) il casting di Elite Model Look Italia 2016. Nel corso dell’appuntamento, svoltosi in piazza Campania, la giuria

Primo piano

Management Imprese Turistiche, il seminario alla Parthenope

Pietro Battarra -Al via domani giovedì 29 aprile sulla piattaforma Microsoft Teams il secondo ciclo di seminari del 2021 organizzati nell’ambito del Corso di Studio di Management delle Imprese Turistiche